Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambierà

di Mamma Filo

27 Gennaio 2012

semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambieràSemplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambierà? Tutte le novità del decreto spiegato punto per punto
Nuovo Consiglio dei Ministri, nuovi aggiornamenti in previsione del varo del decreto sulle semplificazioni. Durante l’ incontro di ieri il Ministro per Funzione Pubblica, F. Patroni Griffi, ha fornito delle maggiori spiegazioni riguardo il provvedimento relativo allo scambio dei dati via telematica tra le diverse amministrazioni; a suo dire questo favorirà, e lo speriamo davvero, l’ abbreviazione dell’ iter burocratico di vari settori. E a chi muove già le prime critiche risponde che le norme che renderanno le attività economiche più veloci, non rappresentano una diminuzione dei livelli di sicurezza. L’ obiettivo principale è quello di ridurre il più possibile, a favore di imprese e cittadini, gli oneri economici ed amministrativi coi quali ci ritroviamo quotidianamente a fare i conti.
Il Ministro Patroni Griffi ha annunciato anche la presenza di un nuovo taglia leggi che ne cancellerebbe 333 ritenute inutili, del quale afferma ” raschiamo il fondo del barile “.
Ecco alcuni dei settori interessati:
  • scambi di atti di stato civile, la trasmissione di dati come le registrazioni di nascite, matrimoni o i cambi di residenza verranno effettuate solamente in via telematica;
  • reintroduzione della Social Card per una dotazione di 50 milioni di Euro. semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambierà? tutte le novità del Dl spiegpunto per puntoLa Social card può essere richiesta da tutti coloro che possiedono i requisiti inseriti nel D.L. n. 112 del 2008 che potrete consultare alle Poste o negli Uffici INPS, consiste in una carta che viene ricaricata ogni due mesi di 80,00 Euro e può essere utilizzata per richiedere degli sconti nei negozi convenzionati o per sostenere le spese alimentari, di bollette di gas e luce o spese sanitarie. Per ulteriori chiarimenti sono disponibili i seguenti numeri verde: 800666888 per le informazioni, 800902122 per il blocco della carta e l’ 800130640 per inviare un sms per conoscerne il saldo;
  • per il settore delle imprese, si prevedono delle modifiche per le gare d’ appalto, per le quali le imprese in gara non saranno più obbligate a presentare una loro documentazione perchè le stazioni appaltanti potranno consultarne le informazioni in una banca dati a loro disposizione. Le amministrazioni saranno anche obbligate ad inserire sul le liste dei controlli a cui sono assoggettate le imprese sul sito www.impresainungiorno.gov.it le lista;
  • per le patenti, i rinnovi verranno facilitati;
  • in caso di gravidanza, verrà semplificato l’ iter necessario per richiedere nei casi particolari di gravidanza, il certificato di astensione anticipata dal lavoro;
  • per le persone diversamente abili, ci sarà un unico certificato medico che attesti il loro status valido per tutte le agevolazioni;
  • pane no – stop, viene cancellato l’ obbligo sinora presente di chiusarua delle attività per i panificatori, avremo quindi pane fresco anche la domenica mattina;
  • carta d’ identità, le scadenze per le nuove carte d’ identità verranno fissate per il giorno del compleanno del titolare, in modo da facilitarne i rinnovi;
  • reti territoriali per le scuole, semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambieràil settore delle scuole potrebbe subire dei profondi cambiamenti come la possibilità di effettuare solo via web le iscrizioni alle Università e le valutazioni degli studenti ma la cosa fondamentale sulla quale si pone l’ attenzione è il totale raggiungimento dell’ autonomia scolastica sulla quale si lavora già da 10 anni;
  • controlli sulla spesa sociale, provvederà l’ Inps al controllo o alla segnalazione di anomalie riferite alla spesa effettuata per l’ assistenza sociale;
  • sportelli per i turisti, semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambieràsi propone insieme alle camere di Commercio locali, l’ aumento di sportelli del turisti ai quali potersi rivolgere per qualunque domanda relativa a pacchetti turistici, materiali di viaggio o danni causati da una vacanza rovinata. Potete cercare e contattare lo sportello del turista più vicino a voi attraverso il numero verde 800168566 oppure sul sito www.casadelconsumatore.it;
  • circolazione dei tir, viene eliminata la norma secondo la quale nei giorni precedenti o successivi quelli festivi, i tir non potevano circolare;
  • cessione dei terreni, le vendite dei terreni agricoli pubblici non avverranno più una tantum ma avranno scadenza annuale;
  • contro le lungaggini, qualora un privato si dovesse trovare difronte a dei ritardi dovuti al lavoro delle amministrazioni, si potrà rivolgere ad un commissario designato proprio per valutare l’ entità e il perchè di queste lungaggini;
  • l’ agenda digitale, semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambieràverranno rivisti i tempi di messa in atto dell’a genda digitale che permetterebbe il passaggio al digitale per tutta una serie di attività con il conseguente avvicinamento delle famiglie all’ utilizzo del web, recuperando l’ enorme differenza che c’ è con le altre nazioni;
  • banca dati contratti pubblici, nell’ Autorità di vigilanza sui contratti pubblici viene istituita la ” anca dati nazionali dei contratti pubblici “;
  • dichiarazioni delle PMI, arriva per le piccole e medie imprese la dichiarazione unica ambientale.
Il lavoro dei prossimi mesi del Ministro sarà anche quello di metterci a conosceza delle semplificazioni per rendercene partecipi, ritiene che troppo spesso noi cittadini non riusciamo ad usufruire appieno delle semplificazioni a nostra disposizione per mancanza di corretta informazione.
  • per il settore della ricerca, tutte le aziende che stanno portando avanti un progetto di ricerca, avranno l’ opportunità di scegliere una persona, definita capofila, che possa rappresentarle nei rapporti con la pubblica amministrazione;
  • bollino blu, semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambieràil controllo sui gas di scarico non verrà più effettuato ogni anno ma soltanto al momento della revisione obbligatoria del veicolo.
Il lavoro che il Ministro Patroni Griffi si concentrerà a svolgere nel prossimo periodo è quello soprattutto di mettere al corrente e semplificazioni: decreto semplificazioni cosa cambierà? tutte le novità del Dl spiegpunto per puntorendere partecipi noi cittadini del cammino intrapreso, perchè ritiene che nonostante il lavoro già fatto sulle semplificazioni negli anni passati, la popolazione non sia stata sufficientemente messa in grado di capirne i contenuti ed usufruirne appieno.
Riusciranno queste nuove proposte a facilitarci qualche piccolo gesto quotidiano, o saranno soltanto l’ ennesima pila di fogli rimandati da un’ approvazione e l’ altra per poi essere accartocciati e buttati in un cestino?

Leggi anche

Seguici