Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Geloni rimedi naturali

Simona

di Mamma Simona

07 Febbraio 2012

Con il freddo che ci stringe in un gelido abbraccio, capita di soffrirne... sono i geloni!Con il freddo che ci stringe in un gelido abbraccio, capita di soffrirne… sono i geloni!

Si avvertono come un fastidio pungente alle estremità, più comunemente alle mani.

Il nome “geloni” deriva dalla parola “gelo”, che è la causa di questo disturbo.

Quando le temperature scendono e il freddo la fa da padrone, il nostro corpo viene sottoposto ad un continuo lavoro per mantenere la temperatura corporea ad un livello di normale equilibrio.

I vestiti, sopratutto quelli “pesanti”, invernali, aiutano a raggiungere degnamente questo obiettivo, ma le mani, le dita dei piedi e la parte dell’ovale che resta più esposta, come il naso e le orecchie, soffrono il freddo.

Questa sofferenza si manifesta con tumefazione della parte che diventa rosso-violaceo.

Il freddo non è l’unica causa dei geloni; anche gli sbalzi di temperatura, come quando si esce da un locale molto riscaldato per immetterci all’esterno, completamente esposti agli agenti climatici quali vento, freddo, neve; ma anche la cattiva circolazione sanguinea, portano ad una certa predisposizione a soffrire di geloni.

Per combattere l’arrivo dei geloni, vale la regola di sempre: la prevenzione comincia a tavola!

Un’alimentazione ricca di vitamine, facilmente reperibili nella frutta e nella verdura e in particolar modo quella di stagione quale: carote, agrumi, broccoli, cavoli, rafforza le difese immunitarie fornendo alla pelle degli strumenti in più per combattere l’insorgenza dei geloni.

Altro alleato non trascurabile, indipendentemente dalla stagione, è il mirtillo. Contiene molti flavonoidi che influiscono sulla circolazione con notevole miglioramenti dell’attività.

Nella natura troviamo le erbe che combattono questo disturbo, ne suggeriamo alcune:

  • Calendula: per attenuare il gonfiore e il rossore, a volte accompagnato da fastidio e dolore, possiamo avvalerci della calendula officinalis, importante per l’azione antinfiammatoria e antibatterica. La calendula è disponibile sia in preparati sotto forma di creme da applicare localmente nelle zone interessate, sia in olii, da diluire in acqua (20 gocce in 1 litro e mezzo di acqua tiepida), utilizzabili anche nell’acqua della vasca da bagno.Con il freddo che ci stringe in un gelido abbraccio, capita di soffrirne... sono i geloni!

  • Arnica: è una preziosa alleata, conosciuta per il suo effetto antinfiammatorio, analgesico e lenitivo. Sotto forma di gel o pomata è spesso usata per curare le ecchimosi dei bambini, poiché allevia il dolore e accelera i tempi di guarigione. Sotto forma di olio essenziale possono essere sufficienti 15 gocce per un massaggio della zona interessata dai geloni. Il massaggio deve essere quotidiano e ripetuto per qualche giorno a seconda della gravità del gelone.

  • Aloe: l’aloe è un rimedio naturale conosciuto e molto usato fin dai tempi antichi, grazie alle caratteristiche calmanti e antinfiammatorie. Esistono preparati in pomata da applicare sulla zona, in alternativa è possibile acquistare le foglie, pestarle con un mortaio fino a ridurne in poltiglia (eventualmente usare un mixer!) e diluirle con un pochino di acqua. Tamponare la parte con una garzina imbevuta nel preparato e lasciare agire.

Leggi anche

Seguici