Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Fotomontaggio sexy per il coordinatore del Partito democratico di Castel Mella, Gianmario Masserdotti: evoca la barista sexy e polemica

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

01 Marzo 2012

politico fotomontaggioLaura Maggi, sexy barista bresciana colpisce ancora

Continua a far parlare di sè, nel bene e nel male, Laura Maggi, la barista del “Le Cafè”, locale di Bagnolo Mella, in provincia di Brescia.

Conosciuta ormai in tutta Italia, ma anche all’ estero, come la barista sexy, appellativo datole dai media a causa delle sue “misere” quanto ristrette mise, con le quali tutti i giorni si reca a lavoro (gonne inguinali, trasparenze che nulla lasciano all’immaginazione, scollature profonde, etc.), la ragazza ha scatenato molte polemiche, ma altrettanti consensi, da parte di chi le vive intorno.

Mogli irritate che impediscono ai propri mariti di recarsi a prendere il caffè presso il locale, media britannici che ne elogiano l’iniziativa “commerciale” (lei stessa ammette di vestirsi per attirare clienti), giornalisti che cercano di strapparle un’intervista (Le Iene le hanno dedicato un intero servizio), ed ora, ultimo scoop in ordine di tempo, al centro di una diatriba politica.

barista sexyIl coordinatore del Partito democratico di Castel Mella, Gianmario Masserdotti ha postato sul popolare social network facebook una sua foto, un chiaro fotomontaggio ispirato alle pose del calendario sexy fatto dalla barista bresciana, che lo ritrae con una maglietta bianca, con la stampa di Emergency, mentre è intento ad osservare le formose curve di una segretaria, ovviamente trattasi di una modella.

La foto è stata ritenuta scandalosa dai diretti rivali di partito, il Pdl, che, nella veste di Daniele Mannatrizio l’hanno accusato di mercificazione del corpo delle donne. Masserdotti ha immediatamente rimosso il “ritocco” incriminato, precisando però di averlo fatto per evitare che i concorrenti la usassero contro di lui per screditarlo politicamente.

Leggi anche

Seguici