Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Costa Concordia incidente: Dayana ritorna a casa e viene sospeso il prelievo del carburante

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

07 Marzo 2012

costa concordia incidenteCosta Concordia incidente: Dayana ritorna a casa mentre viene sospeso il prelievo del carburante a bordo

Il peggioramento delle condizioni meteo, l’ondata di maltempo che in questi giorni sta colpendo l’Italia dopo una tregua di anticipata primavera, ha causato l’ingrossamento del mare, rendendo difficoltose le operazioni di prelievo del carburante all’interno del Costa Concordia.

I tecnici delle ditte Smit Salvage (olandese) e Neri (italiana), impiegati dal 12 febbraio scorso nelle operazioni di defueling, lavori atti a svuotare i serbatoi della nave arenata dalle circa 2400 tonnellate di carburante rimaste a bordo, sono dovuti rientrare ieri mattina nel porto dell’isola a causa delle avverse condizioni meteo, non prima di aver concluso l’ aspirazione del gasolio che galleggiava nella sala macchine.

Al momento le operazioni di prelievo, condotte ininterrottamente dalle due ditte, hanno fatto sì che i serbatoi della nave venissero svuotati di ben 1.675 metri cubi di idrocarburi.

Nel frattempo, per ciò che concerne le vittime, è di ieri la notizia dell’ avvenuto sblocco dell’ autopsia sul corpo degli ultimi otto dispersi ritrovati, tra i quali è presente anche la piccola Dayana Arlotti, la vittima più giovane di questa immane tragedia.

La mamma potrà finalmente riportare la piccola, la cui vita si è spenta a soli 4 anni assieme a quella del padre, a casa e poter celebrare i funerali.

Leggi anche

Seguici