Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Un bambino di 2 anni muore misteriosamente a Sant’Antioco, madre ferita e convivente suicida

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

15 Marzo 2012

Bambino morto dramma a Sulcis, SardegnaBambino morto e madre ferita, assassino impiccato: dramma a Sulcis, Sardegna

Sant’Antioco – nel primo mattino di oggi un Bambino è stato rinvenuto cadavere all’interno della sua abitazione, si chiamava Mirko ed aveva appena 2 anni; la madre del piccolo, Daniela Sulas, ha dato l’allarme uscendo dalla sua abitazione con il volto completamente coperto dal sangue che vivido sgorgava dal capo.

Tutto lascia pensare che il piccolo sia stato ucciso; probabilmente il gesto efferato e violento è imputabile al compagno della madre, la donna ferita ed in stato confusionale ne ripeteva il nome.

L’uomo non sarebbe il padre biologico del bambino, da poco tempo abitava con la donna ed il piccolo nella stessa casa in cui oggi si è consumata l’assurda tragedia.

Igor Garau sarebbe il nome del presunto assassino. Cosa ha fatto a Mirko e perché ha ferito la madre? La donna è stata colpita al capo con un martello, nell’uomo albergava l’intenzione di ucciderla? Igor Garau non può confessare la sua colpa, non può farlo perché si è tolto la vita. I carabinieri lo hanno ritrovato cadavere alle 14:00 di oggi, morto impiccato nelle campagne vicine ai luoghi del delitto ed all’interno dello stesso paese.

La cittadina è sotto choc, una tragedia dai contorni violenti ed ancora misteriosi.

Daniela Sulas è attualmente ricoverata presso l’ospedale Sirai di Carbonia; non è in pericolo di vita, fortunatamente le ferite riportate sono risultate curabili, tuttavia versa in stato di choc non è perciò capace di fornire un racconto preciso dell’accaduto. L’unica dichiarazione che è riuscita a rendere agli inquirenti è quella di essere stata colpita con un martello dal compagno, Igor Garau.

Il sostituto procuratore del Tribunale di Cagliari, Maria Virginia Boi, ha disposto l’autopsia sul cadavere del piccolo, l’esame è previsto per domani e sarà eseguito dal medico legale Roberto Demontis.

Dall’esame autoptico dovrebbe risultare come è morto il bambino ed a che ora si è spenta la sua vita. Sul luogo del delitto e dell’aggressione stanno lavorando i  Ris, si attendono i riscontri del loro sopralluogo.

Un quadro più prossimo alla verità dei fatti potrà essere disegnato dalla giovane povera madre, quando le condizioni emotive della donna potranno permetterle di rendere una più approfondita testimonianza.

Leggi anche

Seguici