Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il cioccolato fa dimagrire

Tra le tante proprietà del cioccolato, una novità: il cioccolato fa dimagrire!

Simona

di Mamma Simona

29 Marzo 2012

Il cioccolato fa dimagrireCioccolato, dieta e linea

Che sia buonissimo, lo sapevamo di già….

Che gratifichi, soddisfi e combatta il malumore e la depressione, lo abbiamo appreso….

Che contenga antiossidanti, nella fattispecie i flavonoidi, ce lo hanno recentemente insegnato….

Che tra le sue proprietà siano annoverati elementi “amici” del corpo quali ferro, fosforo, magnesio e potassio, è un particolare che non tutti conoscono….

…. ma che addirittura aiuti a dimagrire, è una novità che accogliamo con enorme felicità!

Recenti studi statunitensi, condotti dall’Università di San Diego in California, si sono concentrati sui benefici derivanti dall’assunzione di cioccolato, in particolare quello fondente, sui soggetti che ne consumano con una certa regolarità.

cioccolato che passioneTra le proprietà da annoverare, si evidenzia l’azione riequilibrante, grazie alla presenza dei flavonoidi, antiossidanti per eccellenza, che si attivano contro i radicali liberi (responsabili dell’invecchiamento cellulare) in grado di arginare la naturale tendenza al deterioramento delle cellule.

Mantenendo i tessuti attivi, il fisico sfrutta al top le proprie funzioni, con benefici non solo sull’aspetto che apparirà più sano e giovane, ma anche nella struttura, stimolata a un funzionamento equilibrato.

Una conseguenza apprezzabile è il controllo del livello di colesterolo nel sangue e un abbassamento della pressione.

Un buon funzionamento del corpo sia a livello centrale che periferico, aiuta a mantenere un giusto equilibrio che si riflette in una corretta assunzione dei nutrienti ingeriti attraverso il cibo, contro la tendenza ad un accumulo di adipe, propria di un organismo che fatica a “lavorare”.

Ovviamente il riferimento è ad una situazione di “normale” assunzione di cibo, laddove ci siano squilibri, menù ipercalorici o patologie legate ad un’alimentazione sregolata, i suddetti principi vengono meno.

Una corretta assunzione di cibo potrebbe indicativamente orientarsi su due consumi alla settimana, senza esagerare con le quantità, giacché il cioccolato rimane pur sempre un alimento ipercalorico. cioccolato che passioneQuindi bilanciando la razione di calorie utili da assumere durante la giornata e considerando i benefici delle proprietà del cioccolato, questo viene ora anche integrato nelle diete equilibrate ed addirittura in alcune dimagranti, al contrario della tendenza in vigore fino a poco tempo fa che poneva il divieto assoluto di consumo.

Lo studio in questione evidenzia che “consumare cioccolata è un’abitudine proporzionale al ridotto Indice di Massa Corporea ovvero il Body Mass Index“, sebbene non vengano individuate le quantità necessarie o fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi.

Nella scelta del tipo di cioccolato da acquistare e poi mangiare, è importante tenere presente la qualità, determinata da una giusta percentuale di cacao e dalla presenza di elementi sani usati nella preparazione delle gustose tavolette, che possono essere più o meno caloriche.

Per esempio: una tavoletta di fondente con nocciole o mandorle (ricordiamo che la frutta secca è ricca di proprietà importanti, specialmente per noi donne!) sarà molto più calorica di un fondente semplice.

Ricordiamo che la lavorazione del cioccolato proveniente da aree povere del globo, nasconde spesso pratiche eticamente inaccettabili quali lo sfruttamento minorile. Per ovviare a questo rischio è consigliabile scegliere cioccolato proveniente dal commercio equosolidale.

Leggi anche

Seguici