Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ora della terra 2012

Con l’alto patronato della Presidenza della Repubblica, torna il 31 marzo 2012 L’Ora della Terra (Earth Hour), il più grande evento globale del WWF per il clima.

Licia

di Mamma Licia

31 Marzo 2012

 L’Ora della Terra Earth Hour,L’Ora della Terra 2012

Per un’ora, dalle 20.30 alle 21.30, tutti i partecipanti a questa iniziativa, cittadini, istituzioni, imprese, spegneranno le luci delle loro abitazioni, dei loro uffici, dei loro negozi e dei monumenti e luoghi simbolo del nostro Paese.

Un gesto simbolico che sia da spunto per intraprendere azioni concrete che diano al mondo un futuro sostenibile e vincano la sfida dei cambiamenti climatici.

La prima edizione di questo evento, nel 2007, coinvolse solamente la città di Sidney, ma via via l’ora di buio si è diffusa in tutto il mondo ed è arrivata oggi a coinvolgere quasi 2 miliardi di persone, 5200 città e centinaia di imprese e organizzazioni in ben 135 Nazioni.

Gli scorsi anni hanno spento le luci Piazza Navona, il Colosseo e il Duomo di Milano, in Italia; la Tour Eiffel, a Parigi; il Cristo Redentore, a Rio de Janeiro; il Castello di Edimburgo, in Scozia; il London Eye, la Ruota del Millennio, a Londra; il Ponte sul Bosforo, in Turchia; le Kuwait Towers, a Kuwait City; le spettacolari Victoria Falls, tra lo Zambia e lo Zimbabwe; il China World Trade Center Tower 3, il grattacielo più alto di Pechino.

Tutti, anche noi, possono partecipare attivamente all’Ora della Terra 2012. In che modo?

Innanzitutto, spegnendo le luci per un’ora. Poi, partecipando ai tantissimi eventi di piazza organizzati in occasione dell’ Earth Hour; seguendo l’evento su twitter twitter.com/wwfitalia #earthhour; diventando fan su Facebook Earth Hour Fan Page;  torna il 31 marzo 2012 L’Ora della Terra inviando la sera del 31 marzo le immagini della propria Ora della Terra, Invia una foto

In Italia, quest’anno, saranno oscurati per un’ora Castel Sant’Angelo e la Cupola di San Pietro a Roma, il Teatro alla Scala di Milano, piazza San Marco a Venezia, la Torre di Pisa, il Duomo, il Battistero e Ponte Vecchio a Firenze, la Mole Antonelliana di Torino, i Sassi di Matera, l’Acquario di Genova, la Valle dei Templi di Agrigento e alcuni dei principali beni del FAI.

L’Ora della Terra è rivolto anche ai bambini affinché aumenti in loro la consapevolezza per l’ambiente. Per l’occasione Pocoyo, un personaggio molto noto tra i piccoli e “Ambasciatore Globale per l’infanzia”, ha lanciato l’iniziativa Earth Hour con il ”Gioco del riciclo”, disponibile gratuitamente sul sito di Ora della Terra, sul sito del Wwf, sul sito ufficiale di Pocoyo e su Facebook. Per ogni bambino che giocherà al Pocoyo’s Recycling Game, Pocoyo pianterà un albero.

 

http://wwf.it/oradellaterra/

Leggi anche

Seguici