Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Isola dei Famosi 2012: il malore di Manuel Casella e l’isolamento di Antonella Elia

Isola dei Famosi 2012: gli ultimi giorni dei naufraghi tra l’isolamento di Antonella Elia e il malore di Manuel Casella

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

02 Aprile 2012

isola dei famosi 2012In attesa della puntata di giovedì 5 aprile, giorno in cui verrà proclamato il vincitore o la vincitrice della nona edizione dell’ Isola dei Famosi, il reality più duro della tv, i naufraghi continuano la loro ricerca di cibo.

Nonostante nel web Aida Yespica risulti come l’indiscussa favorita per la vittoria finale, le notizie inerenti al programma, le critiche e le polemiche sono sempre incentrate sulla coppia Elia-Casella.

Tra i due ex amici ormai è guerra dichiarata!

Dopo un presunto riappacificamento avvenuto prima della semifinale, la chiusura della puntata di giovedì scorso ha riacutizzato la ferita e la ferocia di Antonella nei confronti di Casella, concorrente da lei, ma anche da molti telespettatori, costantemente additato come falso, ipocrita e manipolatore.

La gioia dei naufragi finalisti, Max, Manuel e Andrea, che avevano assistito all’eliminazione della tanto odiata Antonella, il loro sconforto nel vederla ritornare sull’isola, non ha fatto altro che alimentare il sentimento di rancore che tutti provano per tutti, ma soprattutto per l’ Elia.

Un sentimento che di certo non li aiuta a superare un ulteriore settimana fatta di stenti per carenza di cibo, fatta di stanchezza, fisica e mentale, e di malori.

Ultimo in ordine di tempo proprio quello accusato a Manuel Casella, che ha avuto un giramento di testa, causandogli una perdita di sensi. Soccorso dagli altri naufragi, esclusa l’ Elia s’intende, si è ripreso poco dopo, ironizzando anche sull’accaduto.

Antonella, nel frattempo totalmente esiliata dal gruppo, riempie le sue giornate evitando gli altri, meditando e, se stuzzicata, rispondendo in modo seccato agli altri che continuano a fare il loro programma, facendo molto volentieri a meno della 5° naufraga.

Leggi anche

Seguici