Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Brindisi attentato: ultime notizie e aggiornamenti

Melissa, la chiesa gremita per i suoi funerali. Le indagini proseguono, si ipotizza il reato di strage terroristica.

admin

di Redazione VitaDaMamma

21 Maggio 2012

Brindisi aggiornamenti

Si celebra alle 16,30 il funerale di Melissa Bassi: una foto che la ritrae sorridente, il cuscino rosso a forma di cuore, i fiori bianchi e rosa… sono i simboli che ricordano la vita giovane e spensierata spezzata da un fatto inaccettabile, che non aveva ragione di essere.

Melissa è stata uccisa nell’attentato di sabato scorso davanti alla scuola professionale Morvillo-Falcone di Brindisi.

Mancano ancora dei minuti alla celebrazione del rito, ma quei 700 posti della chiesa di Mesagne sono già tutti occupati.

Le compagne di classe indossano una T-shirt con la scritta “Melissa resterai sempre nei nostri cuori“.

Nella piazza del paese tanta gente che, commossa, è partecipe del dolore della famiglia.

Presenti al funerale le istituzioni: Mario Monti, Gianfranco Fini e Nichi Vendola, rispettivamente Presidente del Consiglio, della Camera e della Regione Puglia.

Tante sono le corone di fiori depositate….

E’ lutto cittadino.

Nel frattempo le indagini proseguono, un uomo è sospettato di essere l’autore dell’attentato.

Notizie ufficiose, riportano l’individuazione di un sospetto, la cui casa sarebbe stata già perquisita e il fratello invitato in questura, dell’uomo infatti sembra non ci sia traccia in quanto scomparso già da qualche giorno.

Mutano, a causa di “finalità evidenti”, gli scenari dell’attentato, il reato ipotizzato dal procuratore nazionale Antimafia Pietro Grasso è ora strage aggravata dalla finalità di terrorismo come da articolo 270 del codice penale.

Indipendentemente dal mandante: sia essa un’associazione di criminalità organizzata o eversiva, si configura l’ipotesi di un reato terroristico.

L’inchiesta passa nelle mani della Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce.

La scuola di Melissa è stata riaperta. A sostenere il peso del dolore delle compagne, una squadra di assistenti sociali che, insieme alle insegnanti, hanno affrontato la fatica della ripresa della routine scolastica.

Sul banco di Melissa un peluche, un mazzo di fiori e un biglietto “Ciao Melissa, rimarrai sempre nei ricordi di chi ti ha amato. Ciao piccolo angelo sorridi dal cielo“.

Leggi anche

Seguici