Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il caldo in arrivo questa volta si chiama Minosse e viene dopo Caronte

Italia divisa in due: a Nord grandine, vento e nubifragi, a Sud Minosse porta caldo torrido e temperature alte.

Simona

di Mamma Simona

05 Luglio 2012

 

Dapprima fu Scipione, vestito di “africano” dalla testa ai piedi, poi fu la volta di Caronte che fece la sua comparsa in Italia, traghettando la penisola direttamente nelle fornaci estive.

Ora sarà Minosse, il terzo anticiclone subtropicale sahariano dell’estate, che ci promette un caldo da paura.

Con una divagazione sulla mitologia greca, i meteorologi hanno deciso di battezzare le invasioni di calore, usando nomi propri delle leggende che appartengono alla nostra cultura.

Minosse, re di Creta e figlio di Zeus, fu il mandante della costruzione del famoso labirinto progettato da Dedalo, dimora del Minotauro.

Da Dante Minosse viene collocato come giudice nell’inferno che assegna ai dannati il girone di appartenenza, avvolgendo la propria coda attorno al corpo del malcapitato tante volte quante era il girone in cui scendere per l’eterna punizione.

Tornando ai giorni nostri, il Minosse “attuale” interesserà la zona del sud Italia con qualche divagazione nella zona centrale del Belpaese, contribuendo a creare una spaccatura netta e in contrasto tra nord e sud.

Il Nord sarà caratterizzato da temporali, grandinate, nubifragi mentre a Sud si patirà il caldo tropicale.

Nuove influenze atlantiche approdano sul Nord Italia portando temporali dapprima sul Piemonte poi sulla Lombardia, l’Emilia, il Trentino Alto Adige. Le temperature subiranno notevoli diminuzioni, regalando un abbassamento forse un po’ troppo brusco, ma migliorando la morsa dell’afa, tanto mal-sopportata dalla maggior parte delle persone. Già nella giornata di ieri Torino, è stata oggetto di nubifragi con grandine che hanno causato allagamenti e numerosi disagi ai cittadini quanto a traffico ma anche alle strutture della metropoli: strade impraticabili per allagamento, tombini intasati e circolazione dei veicoli congestionata.

A Nord le conseguenze del maltempo proveniente dall’area atlantica, saranno nubifragi, vento molto forte e grandine. Seguirà un abbassamento repentino delle temperature, che toccheranno differenze di 10 gradi in meno.

Nella parte centrale dell’Italia, le temperature diminuiranno di qualche grado, restando per lo più nella norma dei 25-26° C.

Per oggi pomeriggio si aspettano nubifragi e grandine in Piemonte, in Lombardia e nel Triveneto.

Al Sud Minosse porterà un forte caldo torrido e insopportabile, dapprima sulle isole maggiori, Sicilia e Sardegna, per poi influenzare tutto il sud Italia. Afa e temperature molto alte connoteranno i prossimi giorni, fino a metà luglio, registrando i maggiori picchi tra lunedì 9 e venerdì 13 luglio.

Sono previste temperature che toccheranno i 43° C in Sardegna, nell’area dell’Agrigento ma anche nella zona Foggiana in Puglia.

Anche Roma sarà interessata dall’ondata di caldo, si prevedono temperature attorno ai 38-39° C.

Il clima così diverso spacca letteralmente l’Italia in due suggerendo le adeguate precauzioni e comportamenti di attenzione, da tenere a seconda delle situazioni.

 

 

 

Leggi anche

Seguici