Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Cane scomparso e ritrovato grazie a Twitter

L’incredibile e bella storia a lieto fine che ha per protagonisti un cagnolino ed il social network di San Francisco

admin

di Redazione VitaDaMamma

06 Luglio 2012

Twitter è il noto social network che ha per simbolo “l’uccellino azzurro”, simbolo fra l’altro rinnovato da poco! Consente di scrivere non più di 140 caratteri a “tweet-messaggio” e negli ultimi tempi ha riscosso un successo inaspettato.

Durante il recente terremoto dell’Emilia Romagna, è stato un social di primaria importanza, sia per ricevere notizie in tempo reale dalle persone coinvolte sia per diffondere messaggi di aiuto e solidarietà.

Ma il servizio creato da Dorsey si è rivelato efficace anche nell’ormai famoso episodio di Patch.

Patch è un cane “Jack Russell”, dagli occhioni incantevoli, che è salito a bordo di un treno nella Contea di Kildare, per finire a Dublino, in Irlanda.

Quando è scomparso, Deirdre Anglin, la sua “padroncina”, ha subito postato un tweet con la foto del cagnolino e contemporaneamente ha messo un annuncio su Facebook.

Tutti, all’interno del treno, per scherzo, credevano che Patch, soprannominato Checker, fosse l’aiutante del controllore, addestrato per verificare i biglietti ferroviari! Gli hanno tenuto compagnia e l’hanno accarezzato tutto il tempo.

All’ultima fermata di Pearse Street, a Dublino, i pendolari, vedendo che il piccolo animale non apparteneva a nessuno, l’hanno portato dal personale dell’Irish Rail.

Questi ultimi hanno pensato che Twitter fosse la piattaforma ideale per lanciare un appello nazionale a favore del cane perso: perciò l’hanno fotografato ed inserito nel social network.

Dopo soli 32 minuti e più di 500 retweet, Deirdre Anglin ha riconosciuto il suo adorato Patch e si è precipitata nell’ufficio per poterlo riabbracciare.

Una serie di foto ha testimoniato la riunione fra i due amici. Poi Deirdre e Patch hanno preso il treno che li conduceva verso casa. Durante il viaggio tutti le chiedevano: “E’ quello il cane di Twitter?”.

La loro storia è stata riportata nei quotidiani in Irlanda e ha subito una eco tale per cui anche il Washington Post l’ha citata fra le proprie notizie.

Finalmente si è compreso che un social network non serve solo a comunicare fra amici, ma è anche un valido aiuto per situazioni di ben altra importanza!

Complimenti a Twitter, all’Irish Rail, a Deirdre ed al viaggiatore Patch, che adora i treni!

(Articolo scritto da Lorangela Pozzato in collaborazione con Vita da Donna)

Leggi anche

Seguici