Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ti lascio una canzone di Antonella Clerici: Pupo critica l’esibizione di una bambina e la baby cantante piange in diretta

Antonella Clerici si difende per le lacrime di una bambina in diretta a Ti lascio una canzone

admin

di Redazione VitaDaMamma

18 Settembre 2012

Antonella Clerici, Ti lascio una canzone  Non è bastato perdere nuovamente la gara degli ascolti del sabato sera, Antonella Clerici ora deve rispondere anche alle accuse mosse al programma “Ti lascio una canzone”, scaturite dal pianto in diretta di una bambina che gareggiava.

Caterina, una bambina di 11 anni, nella scorsa puntata del programma, in onda sabato 14 settembre, dopo aver eseguito il suo brano e dopo aver ricevuto i voti dalla giuria composta da Massimiliano Pani, Cecilia Gasdia e Pupo, è scoppiata in lacrime.

antonella clerici polemiche

L’episodio è avvenuto in seguito ad alcune critiche, inerenti la parte tecnica del canto, che Pupo le ha mosso; critiche non condivise dal direttore d’orchestra Leonardo De Amicis che prende a discutere con il giurato.

La bambina, forse troppo sensibile, non ha retto la situazione ed è scoppiata in lacrime.

La prima reazione alle lacrime è stata quella di Pupo, che ne ha fatto un discorso pedagogico:

“La fortuna che hanno i bambini piangendo è un po’ una condizione che si chiama psicopedagogica. Lei tra mezz’ora non avrà più niente, si sarà dimenticata tutto”.

Successivamente è intervenuta Antonella Clerici, che ha cercato di calmare la piccola portando poi fuori dallo studio.

Antonella Clerici, Ti lascio una canzone

Immediati gli attacchi al programma, accusato di esser stato trasformato in un baby talent show, dove i bambini vengono “istigati” alla competizione, grazie all’inserimento della nuova formula dei voti e del trono del vincitore.

“Quel che è successo mi ha ferito molto – ha dichiarato la Clerici – Non mi ha fatto certo piacere veder piangere una bambina. Starò ancora più attenta d’ora in poi, parlerò ancora di più con i bambini e con i genitori, spiegando loro che si tratta di un gioco e che se c’è un bimbo troppo emotivo, devo saperlo per evitare episodi come quelli di sabato”.

Ma, seppur rammaricata dell’accaduto, la conduttrice Rai difende la nuova formula:

Antonella Clerici, Ti lascio una canzone  “È vero, quest’anno abbiamo una giuria che dà voti, ma nessuno viene mai eliminato. Perché scandalizzarsi per i voti? I bambini devono imparare che nella vita ci sono le competizioni, che si vince e si perde. Hanno una grande opportunità frequentando questa Accademia. I genitori hanno scelto di dar loro questa opportunità, non io”.

Si è spesso accusato la presenza dei bambini in Tv e la loro “commercializzazione”, sia da parte di chi li sfrutta televisivamente, sia da parte dei genitori che dovrebbero ricordarsi, e ricordare sempre ai loro bambini, che l’importante è innanzitutto divertirsi.

È questo il caso di Ti lascio una canzone?

Leggi anche

Seguici