Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

L’autopsia sul cadavere di Federica Mangiapelo: le indagini e i misteri sulla sua morte

Giallo sul lago di Bracciano, la morte misteriosa di Federica Mangiapelo - oggi l'autopsia.

Federica Federico

di Federica Federico

03 Novembre 2012

 l’esame autoptico sul corpo di Federica Mangiapelo  Avrà luogo questa mattina l’esame autoptico sul corpo di Federica Mangiapelo la sedicenne rinvenuta cadavere sulle rive del lago di Bracciano dopo la notte di Halloween.

I fatti:

Alle ore 9:00 di giovedì 1°novembre sulla spiaggia di Vigna di Valle, località lago di Bracciano, un ciclista scopre un corpo riverso a faccia in giù sulla sabbia.

Ecco cosa vede l’uomo che rinviene e segnala il cadavere:

un corpo morto, bagnato dalla pioggia e dall’acqua, presumibilmente un corpo di donna; il capo affonda nella sabbia ma si notano chiaramente i capelli lunghi e biondi.  l’esame autoptico sul corpo di Federica Mangiapelo

Il cadavere è completamente e perfettamente vestito con un giubbino nero (che dall’esame successivo, operato dagli inquirenti alla presenza del medico legale, risulterà chiuso sino al collo), jeans e scarpe da ginnastica.

C’è un particolare che cattura l’attenzione anche dei carabinieri: la salma presenta un braccio in posizione innaturale.

Il cadavere è chiaramente sporco di sabbia, oltre ad essere bagnato, infracidito anche dalla pioggia; sul jeans e sulle calzature si lasciano osservare pure delle alghe, segno forse dell’immersione nell’acqua.

Il medico legale giunto sul posto, dopo un primo esame del corpo, stabilisce che  l’esame autoptico sul corpo di Federica Mangiapelo  non ci sono segni di violenza e che la morte sarebbe avvenuta almeno 3 o 4 ore prima del ritrovamento. Federica si sarebbe spenta quindi tra le 4 e le 5 della mattina del 1°novembre.

Nessuna violenza sul corpo della giovane e bella Federica. Solo un braccio probabilmente lussato ma non rotto. La lussazione, causa pure della posizione innaturale del braccio stesso, notata da tutti i soccorritori al momento del rinvenimento, non dipenderebbe necessariamente da un atto umano di sopraffazione o aggressione, potrebbe conseguire ad una caduta o allo scuotimento del cadavere da parte delle onde, del resto nella notte della morte sulla zona del rinvenimento del corpo imperversava il maltempo.

Le indagini:

 l’esame autoptico sul corpo di Federica Mangiapelo  I genitori non sanno dire se Federica abbia o meno partecipato ad una festa di Halloween; gli investigatori sembrano però certi del fatto che quella sera la ragazza sia uscita col fidanzato, Marco. Il giovane amore di Federica l’avrebbe prelevata dalla sua abitazione per trascorrere con lei la serata.

Qualcuno mormora che le cose tra Marco e Federica non andassero bene, qualcun altro dice che Federica era una ragazza difficile con un animo complicato dalla sofferenza causata dalla separazione dei genitori.

Il Messaggero.it riporta la dichiarazione anonima di un’ex insegnante della ragazza, parlando di Federica la docente avrebbe dichiarato:

«Un anno era stata bocciata. Aveva un carattere molto particolare: un giorno una furia scatenata, l’altro adorabile. Sì, erano proprio questi suoi comportamenti a giustificare la mia presenza.

Che tipo di disturbo? Sicuramente non fisico, ma non saprei dirle altro, non potrei dirle altro. Potrei solo riassumere: aveva problemi nel suo rapporto con il mondo degli adulti».

La ricostruzione operata dagli investigatori sino ad ora e i misteri del giallo: Federica Quello che oggettivamente emerge dalla vita di Federica è la dedizione al lavoro ed alla famiglia, malgrado avesse lasciato gli studi, lavorava col padre che di mestiere fa il venditore ambulante di biancheria e gestisce un banco nel mercato cittadino di Anguillara.

Il papà Gigi si è separato dalla mamma Rossella che pure lavora, è assistente materiale presso una cooperativa comunale che sostiene i disabili.

Federica viveva con la madre ed il fratello di 10anni. Padre, madre e fratello si sono ritrovati presso la locale Caserma del Carabinieri esattamente nelle prime ore di giovedì per denunciare la scomparsa di Federica, ma la macabra scoperta avvenuta alle 9:00 dello stesso giorno ha portato dolore e sconforto infiniti.

Come è morta Federica?

Si spera che l’autopsia di questa mattina possa far emergere dettagli utili alle indagini, al  momento pare esclusa ogni forma di violenza e l’ipotesi più concreta sembra essere quella di un malore.

La ricostruzione operata dagli investigatori sino ad ora e i misteri del giallo:

Federica aveva litigato con Marco durante la notte di Halloween. Lo confermerebbero gli amici interpellati dagli inquirenti.

La ragazza sarebbe uscita dall’abitazione della madre intorno alle 21:00 di mercoledì 31 ottobre, La ricostruzione operata dagli investigatori sino ad ora e i misteri del giallo: Federica prelevata dal fidanzato e con lo stesso avrebbe litigato in presenza di amici. Di tali discussioni proprio gli amici hanno raccontato agli inquirenti.

Intorno alle 3:00 del mattino seguente, mentre presumibilmente rientravano a casa, Federica sarebbe scesa dall’auto di Marco.

E’ lo stesso Marco a sostenere che la sua fidanzata sia scesa dalla vettura, viva, nella notte de1° novembre, in una strada di periferia lontana da casa e lì sia rimasta da sola. A dichiararlo anche un altro ragazzo testimone del litigio e dell’abbandono di Federica in strada, testimone oculare perché passeggero della medesima autovettura che trasportava anche la malcapitata.

Federica 16 anni, bella, probabilmente leggermente su di giri dopo la  festa di Halloween (gli amici avrebbero infatti dichiarato che la giovane aveva bevuto qualche bevanda alcolica) sarebbe stata scaricata dall’auto del fidanzato in una strada lontana da casa alla periferia della città. Perché? E perché tanto lontano da casa e in presunte condizioni di ubriachezza?

Marco è stato interrogato dagli inquirenti che certamente gli avranno chiesto di chiarire le dinamiche dei litigi e di questa separazione anomala nel cuore della notte, ma per ora non è dato sapere cosa il giovane abbia raccontato agli investigatori.

La ricostruzione operata dagli investigatori sino ad ora e i misteri del giallo: Federica Federica soffriva di problemi neurologici e in passato era stata colpita da alcune crisi epilettiche (o meglio di matrice epilettica).

Gli inquirenti hanno messo sotto torchio il fidanzato di Federica, ma Marco dopo 11 ore di interrogatorio è tornato a casa senza alcuna imputazione a suo carico.

Tra le 4 e le 5 del 1°novembre il ragazzo era con un amico e l’amico conferma tutto. Con chi fosse Federica è ancora un mistero.

Pare che dai luoghi degli ultimi avvistamenti certi della giovane al luogo del rinvenimento del cadavere corrano ben 7 chilometri. C’è chi confessa sotto voce che Federica fosse triste e che in preda allo sconforto, dopo una serata allegra tra amici giovani, avrebbe voluto camminare da sola sulla sabbia, resta il fatto che è impensabile che la giovane possa aver percorso a piedi ed in una notte di maltempo ben 7 chilometri di battigia.

Qualcuno ha dato un passaggio a Federica? Questa domanda resta aperta.

Gli inquirenti stanno esaminando anche i video ripresi dalle telecamere dei locali della zona di Vigna di Valle per scoprire se Federica fosse in compagnia di qualcuno. C’è da dire che le telecamere non sono molte e quindi il materiale video è esiguo.

Il giallo della morte di Federica si è infittito dopo il ritrovamento di un’imbarcazione ad appena 250metri di distanza dal cadavere, la barca è stata molto probabilmente messa in acqua durante la notte di Halloween, ovvero la notte della morte della giovane. Il La ricostruzione operata dagli investigatori sino ad ora e i misteri del giallo: Federica proprietario avrebbe infatti notato dei particolari che non lasciano dubbi circa l’utilizzo del piccolo natante. Le alghe sui pantaloni e sulle scarpe di Federica potrebbero ricollegarsi con l’uso della barca? E soprattutto nell’imbarcazione gli inquirenti troveranno indizi utili?

Sulla stessa spiaggia dell’orrore sono state rinvenute 5 croci, questo ritrovamento ha subito indotto qualcuna ad urlare alla pista satanica. È una pista, invece, poco fondata, le croci con ogni probabilità sono null’altro che i resti di una festa in tema Halloween probabilmente consumata come festa privata in uno dei lidi della zona. Sta di fatto che i lidi in questo periodo dell’anno non dovrebbero e non potrebbero essere aperti al pubblico, per questo le indagini sono volte anche alla scoperta di eventuali feste svolte  negli stabilimenti balneari, volendo soprattutto appurare se Federica abbia partecipato ad uno di questi party.

 

 

Leggi anche

Seguici