Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Cagliari, vietati i circhi che sfruttano gli animali

Zedda firmerà un’ordinanza contro il circo con gli animali, sarà valida dal 2013

Daniela

di Mamma Daniela

16 Novembre 2012

Tolleranza zero per i circhi che sfruttano gli animali, e a Cagliari saranno vietati dal 2013.

Il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda nei prossimi giorni firmerà un’ordinanza per vietare che alcune specie animali vengano maltrattate durante gli spettacoli.

A renderlo noto è stato proprio il primo cittadino del capoluogo sardo, che nel suo profilo Facebook scrive:

«Nei prossimi giorni firmerò l’ordinanza che vieta nei circhi che arriveranno in città lo sfruttamento di alcune specie animali.

Non amo il concetto di gabbia, non amo vedere animali ingabbiati. Ho avuto modo, nei giorni scorsi, di incontrare i rappresentanti della Lav e del gruppo Cani Sciolti,  insieme ad altri portano avanti da tempo una battaglia civile che non è contro il circo ma contro l’utilizzo di animali nei circhi. Condividiamo tutti che la tradizione e l’arte circense possano continuare a vivere e meravigliare anche e soprattutto grazie al lavoro degli artisti, secondo quel filone che prende il nome di Nuovo Circo».

Aggiungendo:

«E’ il motivo  per cui nei prossimi giorni firmerò l’ordinanza che vieta nei circhi che arriveranno in città lo sfruttamento di alcune specie animali, la stessa già in vigore in diversi Comuni. A scanso di equivoci , anche di questo ho già parlato con le associazioni e i gruppi che ho incontrato, sarà un’ordinanza operativa dal 2013. Questo perché, senza voler raccontare bugie, un’autorizzazione per la stagione in corso era già stata concessa dai nostri uffici nel luglio scorso: in passato, infatti, in mancanza di ordinanze specifiche le richieste di attendamento andavano avanti in automatico, dopo la verifica dei requisiti di legge».

E conclude:

«In più,l’attività dei circhi è materia di legge nazionale che oggi non consente di vietare l’utilizzo di animali ma solo di regolamentarlo: sarebbe necessaria e auspicabile una revisione da parte del Parlamento nella direzione che diversi Paesi europei hanno già intrapreso».

Questa la risposta di Massimo Zedda, dopo che la LAV è scesa in campo anche contro il sindaco di Cagliari, per difendere i diritti di giraffe, elefanti, leoni e tigri. Per regolamentare l’attività dei circhi in città al primo cittadino è stato comunicato il divieto di detenere specie in via di estinzione o il cui modello gestionale non è compatibile con il mantenimento in una struttura mobile ad un Piano d’emergenza in caso di fuga di animali.

Inoltre sul web era partita  una  petizione “NON AL CIRCO CON GLI ANIMALI A CAGLIARI”.

A lanciarla sui social network è  stato il portavoce dell’associazione Cani Sciolti, insieme a una manifestazione di protesta, prevista per sabato 8 dicembre da piazza Matteotti a Cagliari, manifestazione forse non più necessaria.

Leggi anche

Seguici