Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Fichi d’india: Arena è in coma condizioni stazionarie, Forza Bruno

Stabili le condizioni di Bruno Arena. Il messaggio dell’amico Max Cavallari su facebook

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

22 Gennaio 2013

fichi d'india bruno arena Ieri sera è andata in onda la seconda puntata di Zelig presentata da Teresa Mannino e il Mago Forest e, come già previsto ed annunciato dagli stessi autori, lo sketch registrato giovedì scorso dal duo comico I Fichi d’India non è stato trasmesso.

Infatti Max Cavallari e Bruno Arena erano riusciti, in quella stessa giornata, ad ultimare la loro registrazione prima del malore, avuto in seguito ad un aneurisma, da Arena.

Le sue condizioni risultano al momento stabili seppur gravi: ricoverato nel reparto di Neurorianimazione dell’ospedale San Raffaele di Milano, viene tenuto in coma farmacologico dopo aver subito un immediato intervento per rimuovere l’aneurisma.

Immense le speranze nutrite dalla famiglia, dagli amici e dai colleghi che, attraverso i vari canali social, come anche quelli mediatici, continuano a lanciare messaggi di affetto e speranza: la parola d’ordine diviene ora “Forza Bruno”.

fichi d'india bruno arena  Questa stessa frase è comparsa anche ieri sera quando, alla partenza dei titoli di testa del programma comico di Canale 5, l’intero staff di Zelig ha voluto mandare il suo saluto all’amico.

Grande stupore invece suscitato dal post realizzato ieri su facebook da Max Cavallari, amico e compagno di lavoro da altre 20 anni:

“Oggi l’ho visto ho mandato i saluti di tutti voi…gli ho stretto la mano e mi ha sorriso….vigliacco…”.

Intanto i medici, attraverso un comunicato stampa ufficiale, rendono note le condizioni di Bruno Arena:

“Bruno è in coma, le sue condizioni sono stazionarie e già questa è una buona notizia. Ma è in stato di incoscienza e ci vorranno ancora alcuni giorni per conoscere eventuali conseguenze”.

…. ed anche noi di Vitadamamma continuiamo da unirci al grido di speranza: Forza Bruno.

Leggi anche

Seguici