Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Gravidanza settimana per settimana, cosa succede a te e al tuo bambino

Gravidanza settimana per settimana: ogni settimana nuovi cambiamenti intervengono nel corpo della donna incinta

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

07 Marzo 2013

Gravidanza – ventottesima settimana

La gravidanza settimana per settimana arriva alla 28a settimana di gestazione. In questa settimana si mette in evidenza l’importanza della compatibilità del sangue  tra madre e figlio. Quando la madre è Rh negativo è necessario vaccinarsi con gammaglobulina che impedisce il crearsi di anticorpi nel sangue che potrebbero danneggiare il bambino in via di sviluppo.

Il movimento del bambino dentro di te sarà più evidente quando sei seduta o nel letto quando ci si sta per addormentare. I bambini sembrano approfittare dei periodi di attività della madre per dormire  e di quelli di tranquillità per muoversi. Approfittate di questi momenti di relax per parlargli e mettere della musica, perché gli studi hanno dimostrato che i feti sono in grado di identificare la voce della loro madre e la musica che hanno sentito durante lo sviluppo nel grembo materno.

 Cambiamenti nel corpo della donna incinta

L’insonnia notturna può iniziare a comparire nella ventottesima settimana di gravidanza a causa dei movimenti fetali e della necessità di andare regolarmente in bagno durante la notte. Prova a dormire su un fianco, preferibilmente il lato sinistro e quando ti svegli, evita di iniziare a pensare perché tenere la mente occupata ti terrà sveglia. Per conciliare il sonno ricorri al salutare bicchiere di latte caldo e a infusi di tiglio e balsamo.

Con l’avanzare della gravidanza, l’utero in crescita tende a spostare lo stomaco e l’intestino, favorendo il passaggio di succhi gastrici dallo stomaco nell’esofago. Così compaiono il bruciore e l’acidità che si manifestano con una sgradevole sensazione di bruciore nell’esofago.

Per alleviare il bruciore di stomaco e l’acidità fate 5 pasti poco pesanti al giorno, affinché la digestione sia leggera, prendete il vostro tempo, sedetevi e masticate il cibo accuratamente, evitate l’assunzione di grassi, spezie e cibi piccanti, cucinate gli alimenti al vapore o arrosto. E se i sintomi persistono, consultate il medico in quanto vi sono alcuni farmaci antiacidi che possono essere presi durante la gravidanza.

Sviluppo e crescita del bambino in gravidanza

Nella 28a settimana di gravidanza, il peso del bambino è di circa 1.100 o 1.200 grammi e la lunghezza totale di circa 35-37 cm. Il sistema nervoso centrale è ancora in via di sviluppo e aumenta anche il peso del cervello.

Si definiscono momenti di sonno e di attività, che indicano lo sviluppo della sua attività cerebrale. Il feto acquisisce il controllo della temperatura corporea e il suo sistema di termoregolazione matura. Rispetto agli organi di senso, l’occhio è già completamente sviluppato e, nell’orecchio, la membrana del timpano aumenta di dimensioni.

Nel sistema respiratorio aumenta la produzione di surfactante. Già è possibile  lo scambio di gas.

Se il bambino è un maschio, i testicoli scendono nello scroto attraverso il canale inguinale, e questo si chiude.

Si sviluppa grasso sotto la pelle, che gli conferisce un aspetto rotondo e paffuto.
Fino ad ora, la produzione di globuli rossi è stata effettuata dalla milza. Dalla 28a settimana questa funzione viene assunta da parte del midollo osseo. A livello gastrointestinale, lo stomaco e l’intestino sviluppano progressivamente più attività. Il bambino può avere il singhiozzo.

I reni, le secrezioni broncopolmonari, la pelle e le secrezioni digestive del bambino contribuiscono alla formazione del liquido amniotico che isola il bambino dall’esterno e protegge contro urti, fornisce una temperatura costante e serve come veicolo di movimento, essenziale per lo sviluppo della muscolatura. Un adeguato volume di liquido amniotico è essenziale per un corretto sviluppo e la crescita del feto.

Salute ed emozioni in gravidanza

Nella 28a  settimana di gravidanza, ci si dovrebbe vaccinare con  immunoglobulina anti D nel caso in cui si è Rh negativo. Questo vaccino impedisce la creazione di anticorpi nel sangue materno.

Inoltre, se si è Rh negativo, si dovrebbe determinare l’Rh del vostro bambino dopo la nascita tramite un campione di sangue del cordone ombelicale. Se il tuo bambino è Rh positivo, dovresti sottoporti ad un nuovo vaccino entro le prime 48 ore dal parto per prevenire isoimmunizzazione in gravidanze successive.

Questo vaccino stesso dovrebbe essere somministrato a  tutte le madri Rh negativo dopo la realizzazione di test diagnostici invasivi, come il prelievo dei villi coriali, l’amniocentesi, la funiculocentesi e la fetoscopia. Anche dopo un aborto. L’iniezione è intramuscolare .

Dieta e alimentazione per la donna incinta

La crescita del tuo bambino dentro di te richiede molta energia che devi somministrargli attraverso la placenta. Pertanto, i carboidrati dovrebbero costituire la base della vostra dieta, in quanto forniscono energia immediata. Si trovano in pasta, riso, cereali integrali, legumi, patate e frutta. Tuttavia, la vostra dieta deve essere varia e comprende tre gruppi di nutrienti: carboidrati, proteine ​​e grassi. Deve fornire le vitamine ed i minerali necessari.

E non dimenticare di includere lo yogurt nella tua dieta, in quanto è una grande fonte di calcio e di solito è meglio tollerato del latte attraverso la fermentazione. Nello yogurt, il lactobacillus bulgaricus e i batteri Streptococcus thermophilus rimangono vivi e lo yogurt protegge e regola la flora intestinale. La trasformazione del lattosio (zucchero del latte) in acido lattico dà allo yogurt la sua consistenza e il suo sapore.

Curiosità relative alla ventottesima settimana di gravidanza

Sarete pronti per iniziare con il vostro partner il corso di Educazione Materna più conosciuto come corso preparto. Gli obiettivi sono quelli di fornire informazioni adeguate sui cambiamenti tipici della gravidanza, lo svolgersi del parto e le caratteristiche del puerperio, rispondere alle domande e alleviare la paura che significa affrontare la maternità/paternità, favorire l’acquisizione di sane abitudini, informare sulle cure generali del neonato (allattamento al seno, bagnetto, sonno…).

La partecipazione a questi corsi con il partner è utile perché fa sì che la donna incinta si senta sostenuta e  si rafforza il rapporto di coppia e il coinvolgimento di entrambi nel processo li aiuta a costruire la loro nuova identità di genitori. Inoltre, conoscere le alterazioni tipiche della gravidanza, le fasi del parto e le cure del neonato può fornire la sicurezza e la fiducia, e si possono condividere le  paure e preoccupazioni con altri genitori.

Fonte: www.guiainfantil.com

Cosa succede nel corso della ventinovesima settimana? Leggilo quiGravidanza settimana per settimana cosa succede a te e al  tuo bambino

Leggi anche

Seguici