Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come insegnare ai bambini ad amare la lettura

Come aiutare i bambini ad amare i libri e la lettura

Federica Federico

di Federica Federico

29 Aprile 2013

come insegnare ai bambini ad amare la letturaLa fantasia è un’attitudine dei bambini; i bimbi piccoli o piccolissimi sognano e vivono la realtà contemporaneamente, infatti sino ai 5\6 anni d’età il bambino mischia immaginazione e verità, fantasia e concretezza, mondo ideale e mondo reale. Solo intorno ai 6 anni il cucciolo d’uomo incomincia a distinguere il mondo idealizzato da quello concreto. Ogni percorso fantastico del bambino segna una tappa della sua crescita intellettuale ed emotiva, ciò poiché la fantasia aiuta il piccolo a interpretare e metabolizzare la realtà che lo circonda.

Che forme ha la fantasia dei bambini e come un genitore può usarla per avvantaggiare il figlio e per sostenerne una crescita quanto più serena, sana e buona possibile?

Uno degli emblemi della fantasia è “il libro di favole”: in un libro di favole si muove e si scopre un universo di sogni, immaginazioni e fantastiche visioni da cui il bambino non può che trarre buoni propositi.

come insegnare ai bambini ad amare la lettura Sfruttando il traino della fantasia è possibile e persino facile legare i bambini al piacere di leggere.

La lettura proposta come un gioco diviene uno degli strumenti ludici di cui il bambino impara comunemente a disporre. In questo senso, e posto che giocando si cresce, il genitore per primo deve dedicarsi alla lettura liberandosi da ogni sovrastruttura culturale:

leggere ai bambini e per i propri bambini è un gioco … un gioco tra i tanti giochi possibili. Leggere non è un dovere, non è un obbligo, né rappresenta un compito. Leggere è divertirsi, è incontrarsi è ritornare bambini insieme ai piccoli.

– A casa mia i libri sono fisicamente mischiati ai giochi e sono “usati” come i come insegnare ai bambini ad amare la letturacastelli dei pony, gli attrezzi di Manny Tuttofare e i bambolotti.

Anche i libri sono consumati, anche loro sono stati contesi, sporcati, toccati o calpestati; a volte sono diventati i sassi di uno stagno fatato su cui i bambini hanno poggiato i piedini per non cadere in acqua; altre volte i libri cartonati hanno sfidato i mattoncini della lego e sono diventati i piani di una torre altissima; il più delle volte naturalmente sono stati aperti come se fossero scrigni incantati.

I libri vanno letti e vanno ascoltati, vanno vissuti nel silenzio di una stanza dove gli occhi dei figli possano vedere cose mai viste e le loro menti possano apprendere che la fantasia esiste davvero ed è capace di potentissime emozioni.

Affinché i cuccioli imparino ad amare la lettura, il libro (che negli anni della scuola il bambino sarà chiamato a rispettare come simulacro di cultura) nell’età prescolare deve aspirare ad essere un gioco, un oggetto ludico ed un bene finalizzato al divertimento.

Esistono diverse “qualità” di libri:

i libri di stoffa, i libri cartonati e i primi libricini di prescrittura possono essere considerati come i tre momenti attraverso cui il bambino e il libro si incontrano e stringono amicizia.

  • I libri di stoffa sono giocattoli speciali perchè consentono al bambino il più completo apprendimento del concetto ideale di libro: il bambino capisce che libro è quella cosa che si legge, che si sfoglia, che è scritta e che attraverso le scritte racconta una storia.
  • I libri cartonati presentano al bambino con più precisione i caratteri propri dell’oggetto libro. Essi sono fatti di carta e pretendono che il piccolo sia capace di una manualità più matura e più orientata. In genere sono colorati, hanno immagini grandi e l’associazione tra le scritte e l’immagine è quasi intuitiva.
  • Tra i 4 e i 6 anni il libro deve raggiungere anche i suoi più alti scopi culturali, passando attraverso i primi libri di prelettura e prescrittura l’aspirazione alla crescita del bambino può essere serena, colorata e divertente.

come insegnare ai bambini ad amare la lettura Ogni libro è per il bambino una scoperta! Le emozioni che scorrono nelle parole per i piccoli passano anche attraverso i fogli, i colori e le figure.

Con i bambini piccoli abbiate il coraggio di essere dissacranti: non proponete loro il libro come un’ “icona” culturale ma concedetegli di giocare con i libri, di manipolarli, di toccarli, di raccontarli a loro modo.

come insegnare ai bambini ad amare la lettura

Non disdegnate neanche esperimenti di lettura creativa: partite da un libro e reinventatene come insegnare ai bambini ad amare la letturala storia con i vostri bambini.

– I miei bambini ed io chiamiamo a gran voce la fantasia e poi, una volta scelto un libro anche tradizionale e famoso, reinventiamo i percorsi di ogni personaggio è così che la nonna di Cappucetto Rosso ha finito con l’adottare il lupo e Capitan Uncino è diventato bravissimo, è così che Pippi Calze Lunghe ha trovato una scala alta alte e arrivando sulle nuvole ha riabbracciato la sua mamma.

I libri prima letti e poi reinventati dimostrano al bambino che nulla nella vita è “preconcetto” che i percorsi della mente e le aspirazioni della fantasia sono mutevoli, inoltre la rielaborazione fantastica stimola la curiosità e potenzia il senso critico del piccolo.

  • Portate i bambini in libreria, lasciateli liberi di scegliere i loro libri come amano scegliere i giocattoli.
  • Organizzate nella loro stanza uno scaffale dedicato ai libri evitando appunto di separare i libri dai giochi.
  • Non sgridate mai i bambini che giocano con i libri, insegnate loro la differenza tra il libro ludico ed il libro dedicato allo studio solo mentre li accompagnate nella più avanzata fase della prelettura e prescrittura.

Per approfondimenti leggi anche: 

Come appassionare i bambini alla lettura

Leggi anche

Seguici