Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Abbronzatura: i 10 cibi per abbronzarsi velocemente

Come abbronzarsi velocemente al sole utilizzando 10 vegetali che abbronzano e proteggono

Dott.ssa Marta Volpe

di Dott.ssa Marta Volpe

14 Maggio 2013

Abbronzatura Con il caldo che a fatica si fa spazio in queste giornate di sereno variabile è fondamentale trovare dei rimedi per difendersi dai prossimi colpi di calore.

C’è chi preferisce restare chiuso in casa al fresco del condizionatore (per quanto possa essere positivo), chi, non volendo rinunciare alla tintarella, ama stare a mollo in acqua, chi invece, sulla spiaggia, si sdraia al sole tra una granita e un ghiacciolo al gusto di limone… a scapito della propria forma fisica!

Se anche voi siete amanti di quel magnifico colorito bruno che d’estate ammanta la pelle e non sapete rinunciare al sole neanche in caso di temperature troppo elevate questo è il posto giusto per voi!

Abbronzatura Esistono, infatti, degli alimenti che per le loro proprietà nutritive e le loro caratteristiche fungono da abbronzanti naturali in grado di catturare i raggi UV ma risultano essere anche eccezionali difensori dell’organismo nella lotta contro i colpi di calore. Ecco, quindi, la top ten dei vegetali che proteggono dal caldo e che, grazie al loro apporto di vitamina A (o quantità equivalenti di caroteni), favoriscono la produzione di melanina, il naturale filtro protettivo dell’epidermide.

Il podio è occupato al primo posto dalle oramai note carote: in 100 g di parte edibile (porzione mangiabile di un frutto privata degli scarti) ci sono ben 1200 microgrammi (μg) di vitamina A o quantità equivalenti di caroteni (6 milligrammi di B-carotene corrispondono a 1 milligrammo di vitamina A).

Subito dopo si posiziona il radicchio con circa la metà di vitamina A.

Il terzo posto lo conquistano le albicocche seguite da cicorie, lattuga, melone giallo, sedano, peperoni, pomodori, pesche, cocomeri e ciliegie con contenuti variabili di vitamina A.

E’ importante ricordare che, affinché la tintarella abbia una buona riuscita, bisogna introdurre già da ora tali vegetali, di modo che la vitamina A o i caroteni raggiungano quantitativi necessari alla produzione di melanina. Alimentandosi in questo modo non sarà solo la nostra pelle a beneficiarne, bensì tutto l’organismo che, con il giusto apporto di sali minerali, liquidi, antiossidanti naturali (vitamine A, C ed E) e fibre riuscirà a far fronte ai vari problemi di disidratazione, stitichezza, sudorazione eccessiva e ai famigerati radicali liberi.

1. Abbronzatura Carote                                1200 μg
2. Radicchi                             500-600 μg
3. Albicocche                        350-500 μg
4. Cicorie e lattughe            220-260 μg
5. Meloni gialli                      200 μg
6. Sedano                              200 μg
7. Peperoni                           100-150 μg
8. Pomodori                          50-100 μg
9. Pesche                               100 μg

10. Cocomeri e ciliegie        20-40 μg

I valori sono misurati in microgrammi di Vitamina A o in quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile.

Leggi anche

Seguici