Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La tragedia dei pompieri in Arizona: l’ultima foto prima di morire fa il giro del web

L'incendio di Yarnell in Arizona non è ancora del tutto domato. L'incendio ha ucciso 19 vigili del fuoco. Le immagini del rogo in diretta

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

05 Luglio 2013

E’ la più grande perdita di pompieri degli ultimi 30 anni, ha detto il governatore dell’Arizona qualche giorno fa.

Le sue parole di tristezza per commentare l’incendio di Yarnell Hill, cominciato lo scorso 28 giugno, e nel quale hanno trovato la morte 19 dei 20 membri del corpo speciale Granite Mountain Hotshot dei vigili del fuoco della città statunitense.

L’incendio, cominciato il 28 giugno, a distanza di una settimana, non è completamente domato.

Ci sono ancora circa 600 vigili del fuoco a contenere le fiamme, oramai sotto controllo per quasi l’80 %.

Ma il rogo ha purtroppo fatto le sue vittime, e 19 di questi 600 uomini scelti per combattere le fiamme non torneranno alle loro case.

Andrew Ashcroft con la sua famiglia

 

Yarnell Hill, vicino Phoenix, Arizona, 700 abitanti. Le fiamme sono divampate, e a causa delle condizioni climatiche, della perseverante siccità e del vento si sono subito estetse su un’area di circa 800 ettari. I residenti della zona sono stati fatti evacuare e un corpo speciale di 20 vigili del fuoco è entrato in azione nelle prime ore dell’incendio.                          a C’era anche Andrew Ashcraft tra questi.

 

29 anni, una moglie, 4 figli piccoli, aveva mandato un sms alla moglie Juliann il giorno dell’incendio: “Oggi pranzo qui… con delle razioni militari”.

E al messaggio aveva allegato una foto dell’incendio, visto dalla sua prospettiva, che si è poi rivelata tragica.

Foto dell'incendio scattata da Andrew Ashcroft e inviata alla moglie poco prima di morire

 

Il vento cambia direzione repentinamente, i pompieri vengono stretti in un anello di fuoco. Non c’è scampo, tentano di rifugiarsi nelle tende, si riparano sotto i teli ignifughi, si proteggono l’un l’altro, ma la furia del fuoco non consente salvezza. Solo uno dei venti viene tratto in salvo. Al momento non vuole ancora parlare, probabilmente è ancora in forte stato di shock: Brendan McDonough, si è salvato perchè di vedetta su un’altura.

Brendan McDonough, il pompiere scampato al rogo

Aveva avvisato i colleghi del cambio della direzione del vento, ma troppo tardi. Adesso le indagini degli investigatori tentano di far luce su come sono andati i fatti, se magari con indicazioni più rapide i pompieri avrebbero potuto, forse, salvarsi, o sul perché non sono intervenuti bombardieri ad acqua.

Intanto il rogo di Yarnell ha fatto 19 vittime, ha lasciato delle vedove e degli orfani. Juliann, la moglie di una delle vittime, Andrew Ashcroft, ha ricevuto un’immagine dell’incendio dal cellulare del marito: Andrew aveva fotografato il suo assassino.

Leggi anche

Seguici