Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il telefono cellulare fa male alla salute?

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

10 Dicembre 2010

<< Il telefonino fa male alla salute? >>,

questa è stata la prima domanda che mi sono posta quando ho deciso di documentarmi sull’uso precoce del cellulare da parte dei bambini. Da subito mi sono resa conto che gli esperti, in mancanza di evidenze scientifiche pacifiche, invitino costantemente ad un utilizzo assai prudente e quanto più possibile limitato. Ho scoperto che la massima ricerca medico – scientifica in atto si chiama COSMO ed è made in England. Mi sono rivolta all’esperta linguista di Vita da Mamma affinchè lavorasse sulla documentazione in lingua originale per portare a tutte noi la migliore informazione possibile, direttamente dal web inglese ecco i risultato dello studio della Dott.ssa Brancaccio:

QUALI RISCHI PER UN USO PROLUNGATO DEI TELEFONI CELLULARI?

I telefoni cellulari sono comunemente in uso da un periodo di tempo relativamente breve.

In tutto il mondo si contano oggi più di sei miliardi di utenti di cellulari e solo nel Regno Unito vi sono più di 7 milioni di telefoni cellulari in uso. Risulta perciò importante sia per gli utenti attuali che per quelli delle generazioni future, sapere se tale massiccio utilizzo comporta effetti a lungo termine sulla salute.

Il programma MTHR, che effettua ricerche sul rapporto tra telefoni cellulari e salute, fondato dal Dipartimento della Salute e dell’Industria e supervisionato dal Comitato Indipendente di Programmazione Gestionale, è il fondatore di uno studio recentissimo a riguardo.

Tale studio prende il nome di COSMOS (cohort study of mobile phone use and health). Esso è per definizione uno studio a campione sui possibili effetti a lungo termine che l’uso di telefoni cellulari può causare alla salute. Si tratta di un resoconto internazionale condotto in cinque paesi europei: Regno Unito, Danimarca, Svezia, Finlandia e Paesi Bassi.

Sentiamo dire da anni che i cellulari possono essere dannosi per la salute, ma fino ad ora nessun gruppo di ricerca è stato in grado di fornire prove inconfutabili di ciò.

L’ultimo resoconto più importante in merito risale al 2000 quando l’ IEGMP, un gruppo indipendente sullo studio della telefonia cellulare, guidato da Sir William Stewart, ha concluso che non vi è alcuna evidenza effettiva che affermi che le onde dei cellulari possano danneggiare la salute. Tuttavia altri studi hanno affermato l’esatto contrario.

Obiettivo del COSMOS è quello di trovare una risposta a tali domande anche se per farlo impiegherà del tempo.

“ COSMOS punta a colmare importanti vuoti nella nostra conoscenza dei telefoni cellulari e del loro rapporto con la salute. Osservando un vasto numero di persone in Europa durante un lungo periodo di tempo, dovremo essere in grado di fornire un valido quadro della possibile esistenza di un qualche legame tra uso di cellulari e problemi di salute a lungo termine” ha affermato il Prof. Paul Elliott dell’Imperial College di Londra, che partecipa attivamente allo studio in Inghilterra.

Saranno scelti circa 100 000 volontari utenti di telefonia mobile tra i 18 e i 30 anni, e sarà chiesto loro  di compilare dei questionari in merito al loro utilizzo giornaliero dei cellulari, al loro stile di vita e al loro stato di salute. Essi verranno scelti a caso dagli operatori telefonici e contattati telefonicamente per  far parte dello studio, la fase iniziale del quale dura 5 anni. I partecipanti sono contattati circa ogni anno per aggiungere i loro dettagli ai questionari o per richiedere informazioni aggiuntive in merito a quelli già presenti in essi.

L’intento a lungo termine è quello di seguirli per almeno 20 anni. Lo studio è iniziato ad Aprile del 2010.

I ricercatori considereranno il legame tra l’uso di telefoni cellulari e malattie come cancro,demenza senile, leucemia o sclerosi multipla, disagi motori e altri problemi di salute come la depressione.

“ Il bilancio della ricerche scientifiche attuali non documenta che i telefoni cellulari causino il cancro, ma per via dell’incertezza di tali esiti non possiamo escludere la possibilità che possa essere così” ha detto il Prof. Lawrie Challis, membro del MTHR. “ Nel caso di molti tipi di cancro ci vogliono 10 o 20 anni prima che i sintomi si manifestino, e molti di noi non hanno il telefono cellulare da così tanto tempo, semplicemente non c’è stato abbastanza tempo per lo sviluppo del cancro”.

http://www.ukcosmos.org/

http://www.geekwithlaptop.com/cohort-study-into-mobile-phones-and-health-risk

http://en.wikipedia.org/wiki/COSMOS_cohort_study


Leggi anche

Seguici