Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ricette di Natale, pane e pizza: Treccia salata delle Feste

di Mamma Nadia

14 Dicembre 2010

Treccia salata delle Feste

E’ davvero buona, da prendere in considerazione per i pranzi e le cene delle feste in arrivo.
Come antipasto, da abbinare ai salumi, o semplicemente da spizzicare così.

Ingredienti:
– 700 gr di Farina Manitoba
– 300 ml di latte
– 1 cucchiaio di zucchero
– 25 gr di lievito di birra
– 75 gr di pecorino sardo
– 75 gr di pecorino sardo dolce
– 1 uovo
– 1 tuorlo
– 120 gr di burro tiepido
– 2 cucchiaini colmi di semi di sesamo
– sale q.b.
– semi di papavero q.b.

In una ciotola sbricciolare il lievito, aggiungere lo zucchero e il latte tiepido.
Quando si sarà ben sciolto, aggiungere il composto alla farina, insieme al burro morbido tagliato a dadini e all’uovo.
Impastare il tutto energicamente, aggiungendo solo alla fine il sale.
Formare una palla (l’impasto risulterà molto morbido) e metterla in una ciotola, a lievitare per circa un’ora.
Intanto, tagliare i due formaggi a dadini e riporli in frigorifero.
Un volta raddoppiato l’impasto, sgonfiarlo e unirvi i formaggi e i semi di sesamo.
Amalgamare bene, finchè sia i semi che il formaggio saranno ben distribuiti nell’impasto.
Dividere in tre parti uguali e formare tre filoni, abbastanza lunghi (ma non troppo sottili).
Formare la treccia e, con molta attenzione, trasferirla in una placca da forno foderata, unendo le due estremità.
Questa è la fase più delicata, perchè, essendo l’impasto molto morbido, la treccia tende a rompersi.
Lasciar lievitare la treccia ancora mezz’ora.



Accendere il forno a 190°.
Sbattere il tuorlo con 2 cucchiai di latte e un pizzico di sale, e spennellare per bene la treccia.
Cospargerla con semi di papavero e infornarla, in forno caldo.
Cuocere per circa 30 minuti.
Molto importante: controllarla spesso durante la cottura, se diventa troppo scura, coprirla con un foglio di alluminio.

Fonte: http://casalinga-autodidatta.blogspot.com/2010/11/ricette-di-natale-treccia-salata-delle.html

Leggi anche

Seguici