Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Vergogna da Pediculosi: Fai un Tranquillo Weekend con i Pidocchi!

Pidocchi senza vergogna

Federica Federico

di Federica Federico

02 Ottobre 2013

È facile che i bambini (prevalentemente dai 4 ai 12 anni) portino a casa piccoli, insidiosi e pruriginosi ospiti “indesiderati”: i pidocchi!

I pidocchi sono parassiti che si annidano tra la cute e il capello nutrendosi della forfora e del cuoio capelluto. La facilità con cui i pidocchi si innestano sulla cute dei nostri piccoli è dovuta al fatto che i bambini stanno a stretto contatto tra di loro, soprattutto a scuola e nelle ore di ricreazione e gioco, e non è certo un mistero che i pidocchi amino saltare di testa in testa!

I pidocchi non hanno però a che fare con la scarsa igiene, quindi è assolutamente errato credere  che si annidino su teste sporche: i pidocchi saltano su ogni testa pulita o sporca che sia, sono parassiti democratici che cadono su qualunque capo gli capiti a misura di salto!

Le famiglie che loro malgrado si trovano costrette ad “ospitare” i pidocchi spesso vivono l’infestazione delle teste dei figli come una vergogna. Premesso che la pediculosi non determina alcuna conseguenza grave per la salute dei bambini e che, come già detto, non dipende da nessun deficit igienico, è necessario che ogni mamma rifletta sull’aspetto psicologico che questa situazione può portare: i bambini spesso vengono infatti isolati ed evitati.

È ora che la vergogna e l’emarginazione da pidocchio vengano superate, sebbene sia vero che debellare i pidocchi resta comunque una dura battaglia: è necessario disinfestare il capo del bambino, lavarlo con prodotti specifici e pettinarlo con un pettine appropriato.

La migliore lotta contro i pidocchi resta la prevenzione (personalmente per i miei bambini uso Paranix Prevent Spray, un semplice spray che si vaporizza sui capelli asciutti e, non necessitando di risciacquo, rappresenta un’efficace protezione contro i pidocchi).

Ma se gli indesiderati ospiti, nonostante tutti gli accorgimenti, vengono a farci visita, non è il caso di entrare nel panico. È sufficiente armarsi di buona pazienza e tenacia e far fronte al problema con i prodotti e i trattamenti adeguati.

Paranix, leader di mercato dei prodotti antipediculosi, ha deciso di sconfiggere la “vergogna da pidocchi” e ha indetto il Concorso a premi “Pidoclick un tranquillo weekend con i pidocchi”

Si tratta di un concorso fotografico: le famiglie italiane sono invitate ad inviare lo scatto fotografico del “grattacapo” che accompagna l’arrivo indesiderato dei pidocchi.

Arrivano i pidocchi e la famiglia entra nel panico: a cosa pensi? Qual è la prima cosa che fai? Come reagisci? Come ti comporti? Il concorso vuole raccontare con ironia proprio questo momento. La foto dovrà essere accompagnata da un breve testo esplicativo che la descriva.

Il concorso premierà la famiglia vincitrice con una Smartbox “Soggiorno con mamma e papà” e dal secondo al decimo classificato una fornitura di prodotti Paranix.

Ecco come partecipare:

1. Scatta una simpatica e ironica foto di famiglia per raccontare la reazione alla notizia;

2. Vai sul sito www.ilprincipeparanix.it/concorso e leggi il regolamento;

3. Iscriviti e carica la tua foto;

4. Condividi se vuoi la tua foto su Facebook;

5. Per ottenere il maggior numero di voti invita amici e parenti a votare la tua foto sul sito www.ilprincipeparanix.it e a condividerla su Facebook;

6. Tra le foto più votate una giuria di esperti decreterà le foto vincitrici.

E non è finita qui! Nella homepage del sito dedicato al progetto didattico “Il principe Paranix e l’invasione degli ultraPidocchi”, di cui il concorso fa parte, è possibile scaricare il fumetto animato del Principe Paranix, per imparare divertendosi!

Articolo Sponsorizzato

Leggi anche

Seguici