Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Paura di Volare: 10 Consigli per Combatterla

Paura di volare? Ecco qualche consiglio per affrontare senza panico il viaggio in aereo

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

10 Ottobre 2013

Il mezzo di trasporto più sicuro del mondo è l’aereo.

Statistiche alla mano, si muore più in auto che in aereo.

Non sarà forse che in auto ci si viaggia di più, e in aereo molto ma molto meno? Viene da dire.

Intanto è così, l’aereo, per paura che faccia, rimane sempre il mezzo più controllato, più esaminato, collaudato e verificato di tutti.

E poi, c’è anche da pensare che la formazione che ricevono i piloti non è senz’altro la stessa di quello delle scuola guida, quando a un 18enne impartiscono lezioni per l’esame della patente.

Però, come dice mia cognata  “Se l’aereo fosse appeso ad un filo io sarei molto più invogliata a prenderlo”.

E poi, altra verità innegabile, è che non si ha paura di volare, si è terrorizzati dal cadere!

In alcuni soggetti l’ansia da decollo scatena delle vere e proprie reazioni fisiche, come sudorazione, difficoltà respiratorie, vomito, nausea fino ad attacchi di panico veri e propri.

Come fare allora per evitare crisi di panico appena si chiude il portellone dell’aeromobile?
Ecco un piccolo manuale, direttamente dal sito web VOLAGRATIS, che contiene trucchi e stratagemmi per alleviare l’ansia da decollo (o da atterraggio), utile ai frequent fliers, o anche a tutti che devono intraprendere un viaggio aereo.

1 – Più informazioni più sicurezza – La causa maggiore della paura di volare proviene da pensieri irrazionali. Meglio allora informarsi di più, conoscendo le statistiche e le indicazioni sugli incidenti, e altro: molto spesso la paura è figlia della disinformazione

2 – Immaginare la situazione –  concentriamoci su pensieri felici e lasciamo da parte l’ansia. Soprattutto pensiamo di immaginare la situazione nella quale ci destreggiamo con sicurezza, così da canalizzare l’energia positiva e scacciare quella negativa.

3 – Arrivare in tempo all’aeroporto – La fretta è cattiva consigliera, motivo per cui se si arriva in aeroporto all’ultimo minuto, la sensazione di ansia sarà maggiore. Concedetevi perciò maggior tempo per arrivare in aeroporto e fare tutti i controlli con calma. Una volta dentro l’aerreo sarete rilassate per affrontare il volo.

4 – Distrarsi – Portate con voi della musica, un libro, adesso anche il cellulare in volo è consentito (a patto che abbiate abilitato prima della partenza la modalità “aereo”). Tutte cose che potranno tenervi impegnate in crociera, e eviteranno che il tempo in volo sia noioso e ansioso. Se il viaggio è lungo, un’altra soluzione è dormire, se ci riuscite.

5 – Verbalizzare istruzioni positive – Come un mantra, ripetete “Stai calma, rilassati, rasserenati, tranquillizzati”. Spesso ripetere a se stessi frasi incoraggianti aiuta davvero a trovare più equilibrio.

Raccomandiamo però di focalizzare il proprio vicino di sedile prima di farlo: se dimostra sicurezza ripetete a bassa voce, prima che vi prenda per matte, se anche lui è intimorito, potreste provare un coro!

6 – Cercare di evitare i posti accanto al finestrino –

Ricordo ancora che un’amica oltre vent’anni fa mi raccontò come lo zio fosse scampato ad una sciagura aerea, ma non avesse più rivisto il suo vicino di sedile, seduto al finestrino e risucchiato dal vortice dell’aereo. Io non so se questa storia fosse vera, ma da allora scelgo sempre il posto al corridoio.

In genere chi ha paura di volare, seduto accanto al finestrino tende a controllare ali, motori, eliche e quant’altro che possa denotare avarie e guasti. Meglio allora eliminare l’ansia e stare in disparte a fare altro.

7 – Sfuggire ai pensieri negativi – Il pensiero di un disastro aereo carica di ansia chi si appresta ad un viaggio, anche se questi stessi capitano molto di rado. Evitate allora pensieri negativi, e ricordate sempre che il personale di bordo è addestrato anche per fronteggiare emergenze come passeggeri in preda al panico. Chiedete aiuto a loro se la paura non passa.

8 – Se ci sono turbolenze, respirare profondamente – Vuoti d’aria, turbolenze, nuvole, tutto in aria dà la sensazione di instabilità, ma ricordate che queste condizioni atmosferiche sono inevitabili e normali, soprattutto in alcuni tratti. Ricordate che per evitare di “ballare” in aereo il posto dove le turbolenze si avvertono meno sono le ali.

Pensate inoltre che i piloti, come anticipato, sono addestrati a qualsiasi tipo di emergenza. E soprattutto, una statistica afferma che se si seguono alla lettera le istruzioni che dà il personale di bordo in caso di emergenza le probabilità di sopravvivere ad un incidente aereo salgono molto.

9 – Evitare gli eccessi – Evitate di bere e mangiare eccessivamente prima e durante il volo: se è vero che un po’ di vino aiuta a rilassarsi, è anche vero che l’eccesso di alcol induce pensieri negativi e non consente un controllo di sé.

10 – Mettetevi comodi – Indossare abiti comodi come tuta o pantaloni ampi, se non fa diminuire la paura, almeno consente un viaggio agiato. Alzatevi ogni tanto per sgranchirvi le gambe, bevete molta acqua e anche qui, seguite le istruzioni riportate sui magazine di bordo, per migliorare le proprie condizioni fisiche in volo.

E in ultimo, (consiglio personale, giusto perché “mal comune è sempre mezzo gaudio”) diffidate da chi vi dice che non ha assolutamente paura dell’aereo, perché magari è proprio quello che alla prima turbolenza potrebbe stupire tutti recitando l’intero rosario e abbracciandovi in lacrime terrorizzato di cadere!

Leggi anche

Seguici