Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Le Mamme Sportive Partoriscono Figli più Intelligenti

Fare sport in gravidanza fa bene alla mamma e al bambino

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

14 Novembre 2013

Che l’attività fisica faccia bene è un dato incontrovertibile, che faccia bene anche alle donne in gravidanza oramai lo evidenziano infiniti studi.

L’ultima scoperta in campo di forma fisica e attività sportiva arriva direttamente dal Canada, con una ricerca condotta dall’Università di Montreal, e presentata all’ultimo congresso di Neuroscienze di San Diego.

Gli studiosi hanno riscontrato che bambini nati da donne che avevano praticato esercizio fisico durante la gravidanza hanno sviluppato il cervello maggiormente, rispetto a bambini nati da madri per così dire “nullafacenti”.

Sono state prese in esame 10 donne che hanno fatto un moderato esercizio fisico in gravidanza per 20 minuti al giorno, tre volte a settimana, ed è stato dimostrato che il cervello dei loro piccoli, studiato a 8 e 12 giorni dalla nascita mostrava un’attività neurologica maggiore rispetto ai figli di donne che invece non avevano praticato alcun esercizio.

Le donne dello studio sono state assegnate ad un gruppo piuttosto che all’altro in maniera casuale, all’inizio del loro secondo trimestre di gestazione.  Il gruppo delle sportive ha condotto una lieve attività sportiva per tre volte a settimana, non intensiva.

Alla nascita ai loro bambini sono stati piazzati degli elettrodi in testa durante il sonno, mentre suonava  una ninna nanna. Gli elettrodi hanno misurato il grado di risposta neurologica dei neonati, per vedere se e come essi riconoscessero differenti suoni.

I ricercatori hanno poi notato che i bimbi nati dal gruppo di mamme sportive erano più attivi fisicamente, segno questo di un maggiore e più rapido sviluppo cerebrale

Un ulteriore test è programmato al compimento dell’anno per conoscerre lo sviluppo cognitivo, motorio e di linguaggio, e confermare anche gli effetti a lungo termine di questa scoperta.

A dispetto di tutto quello che si è sempre detto, ovvero che le donne in gravidanza devono stare in assoluto riposo, l’esercizio fisico è adesso consigliato, anche per ridurre il rischio di complicanze in gravidanza, per diminuire il rischio obesità nei futuri nati, e anche per recuperare più velocemente la forma dopo il parto.

Già in passato studi simili sugli animali avevano portato a conclusioni simili. Questo invece è il primo studio sulle donne, per confermare l’impatto del moto delle madri sullo sviluppo neurologico dei neonati.

Uno degli autori della ricerca, il professor Daniel Curnier, esperto dello sport e scienziato all’Università di Montreal ha detto: “Visto che è dimostrato che l’esercizio fisico faccia bene al cervello dell’uomo, abbiamo ipotizzato che questo potesse accadere anche nel feto grazie all’attività delle madri”.

David Ellemberg, direttore dello studio e autore della ricerca, ha affermato: “Siamo ottimistici che questo risultato possa incoraggiare tutte le mamme in attesa a cambiare le loro abitudini, a favore di un sano esercizio fisico, affinchè questo possa garantire un futuro migliore ai loro figli”.

Leggi anche

Seguici