Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

George, il Bambino con le Corna che gli Salvano la Vita

Il viso di un angioletto trasformato in un piccolo diavolo con le corna

Gioela Saga

di Gioela Saga

02 Dicembre 2013

Quando vediamo nostro figlio per la prima volta, i nostri occhi si perdono nei suoi e non possiamo fare a meno di pensare che sia il bambino più bello del mondo. L’amore di Karen ha visto tutto ciò il giorno in cui, nel 2006, è nato il suo George ma, contemporaneamente, il suo cuore sentiva tutta l’angoscia nel vedere il suo piccolo viso deturpato da una grande macchia dovuta ad un angioma.

impianto di due "corna" per rimuovere angioma sulla fronteSi trattava di un ematoma molto grande, posizionato proprio sulla fronte, aveva un aspetto davvero poco rassicurante e si presentava come un insieme di grumi rossi, risultato di vasi sanguigni cresciuti in modo anomalo.

Karen pensava che seppure il suo bambino per lei fosse bellissimo, ben presto, crescendo, gli altri bambini lo avrebbero notato e schernito e probabilmente sarebbe diventato il soggetto di vari atti di bullismo.

La mamma ricorda:

“Quando nacque George la mia mente andò avanti negli anni e immaginai George senza amici, non avrebbe mai avuto una fidanzata…”

I medici hanno però pensato ad una soluzione. A quattro anni hanno sottoposto George ad un intervento chirurgico per allungare e dilatare la pelle sulla sua fronte, in modo da avere la possibilità di utilizzarla per rimuovere e ricoprire la parte che presentava l’angioma.

ottenuta pelle per coprire angioma da due protesi corna per estendere cutePer fare questo, i medici hanno dovuto inserire due espansori di tessuto cutaneo sotto pelle, questi, gradualmente, si sono gonfiati tanto da sembrare proprio due corna da diavoletto.

La mamma ricorda con angoscia quei momenti:

“Quando ho visto per la prima volta gli impianti sono rimasta ammutolita, erano molto più grandi di quanto mi aspettassi. Erano posizionati su ambo le parti della fronte così da sembrare davvero due corna da diavolo. La faccina del mio angioletto si era trasformata in quella di un piccolo diavolo in carne ed ossa.”

Si è trattato di due piccole sacche gonfiabili posti proprio sotto l’attaccatura dei capelli, una per ogni lato della fronte. Mentre George aveva queste protesi, è stato oggetto di tanti commenti e atteggiamenti insensibili da parte di molte persone che lo guardavano. Alcuni passanti lo hanno addirittura ingiuriato, altri si giravano disgustati. I compagnetti di asilo lo hanno preso spesso in giro e additato come un piccolo mostriciattolo.

George ha tolto un angioma dopo aver impiantato due protesi simili a corna“Sono davvero orgogliosa di George, ha dimostrato molta forza in tutto questo, una forza che io forse non avrei avuto da bambina.” –  dice la mamma.

Nel 2009, dopo quattro mesi, il piccolo è stato ricoverato all’ospedale Great Ormond di Londra per la rimozione delle protesi. Anche l’angioma è stato rimosso a sua volta e la parte di pelle, che nel frattempo si era creata sopra le protesi, è stata utilizzata come “toppa” per riparare il tessuto, lasciando solo una piccola cicatrice in stile Harry Potter sulla fronte di George.

“Il mio piccolo diavoletto ha avuto il fegato di affrontare tutto ciò e, con o senza macchia in fronte, con o senza corna, io lo amerò per sempre alla follia.”

Non possiamo che concordare con la mamma!

Fonte: http://www.dailymail.co.uk

Leggi anche

Seguici