Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Piercing all’Ombelico in Gravidanza

Piercing all'ombelico non è necessario toglierlo durante la gravidanza

Federica Federico

di Federica Federico

13 Gennaio 2011

piercingpancione

Vestire il proprio corpo di piercing o tatuaggi è una scelta di stile, una manifestazione dell’essere.

Ma quando il gioiello pende dall’ombelico e nella pancia giunge un dolce inquilino il piercing può divenire un problema? In altre parole: il piercing all’ombellico va tolto in gravidanza?

Di norma i ginecologi consigliano di toglierlo. È evidente che rimuovendo il piercing il buco potrebbe cicatrizzarsi.

Pensi che ci sia voluto tanto coraggio e più di un pizzico di dolore per farlo? Credi che quel gioiello sulla pancia sia più di un accessorio perché ti rappresenta e, magari, testimonia una emozione, una scelta ed un momento della tua vita? Ed adesso che sei incinta non vuoi proprio correre il rischio che il foro si chiuda?

Toglierlo non è la sola soluzione sicura. Per rispondere alle esigenze della sempre più diffusa <<Maternità Piercing>>, ovvero maternità con il buco all’ombelico, sono nati i “fermi per la gravidanza”. Cerchiamo di capire cosa sono e che benefici trae una mamma con il piercing decidendo di adoperarli.

Intanto un fermo per la gravidanza è visivamente del tutto identico ad un gioiello da piercing, ce ne sono di molto carini e persino di dedicati al bebè in arrivo, quindi i fermi rispettano la scelta estetica della donna con il piercing ed anzi la aiutano a mantenere il suo stile durante la gestazione.

Ciò che differenzia il fermo dai monili ordinari è la flessibilità e la morbidezza propria del materiale con cui sono forgiati, infatti, i piercing da gestanti sono costruiti con PTFE – polietrafluoroetilene. La duttilità del PTFE permette al monile di seguire ed adattarsi ai mutamenti del pancione, è per questo che un piercing ordinario può “ostacolare la pancia nella sua crescita”, può pizzicare e tirare la pelle, mentre un fermo si adatta al corpo che cambia e non arreca fastidi.

È consigliabile, nell’acquisto dei fermi, scegliere un monile 4mm più lungo del gioiello normalmente indossato, una maggiore ampiezza garantisce una migliore adattabilità. Tuttavia la gravidanza porta ad evoluzioni della pancia non prevedibili quindi se il fermo diviene nel tempo insufficiente – e crea fastidio, ovvero pizzica – basterà sostituirlo con uno di lunghezza ancora maggiore.

Leggi anche

Seguici