Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Donna Scomparsa, Condividi la Foto per Aiutare le Ricerche

Donna scomparsa - Preoccupanti le circostanze che l'avrebbero portata all'allontanamento.

Gioela Saga

di Gioela Saga

04 Gennaio 2014

si cerca Christiane Seganfreddo 43 anni scomparsa da Aosta

Era la mattina del 30 dicembre quando Renato, il compagno di Christiane Seganfreddo, 43 anni, si sveglia e non la trova nel loro appartamento in Viale Gran San Bernardo ad Aosta dove anche il loro bimbo di due anni stava ancora dormendo.

Alle 5 di quella mattina il suo cellulare ha agganciato una cella telefonica nella dona di Saumont e poi più nessun segnale.

Christiane si è allontanata a piedi, con la carta d’identità e pochi soldi, indossava un piumino North Face nero, un paio di jeans e stivali di colore nero. Ha una corporatura media, alta 1 metro e 65.

scomparsa da Aosta Christiane Seganfreddo 43 anni

Il questore di Aosta Maurizio Celia spiega che l’allontanamento è presumibilmente volontario ma desta preoccupazione il fatto che la donna risultasse, in questo periodo, leggermente depressa e anche le condizioni climatiche possono essere preoccupanti, infatti se la donna non avesse trovato rifugio potrebbe essere in serio pericolo. Si pensa dunque che possa essersi rifugiata in un fienile o in una casa disabitata oppure qualcuno, in buona fede, potrebbe averla ospitata.

Chrisitane Seganfreddo è un’insegnante di arte ed immagine in una scuola media, materia di cui è appassionata e che l’aveva condotta anche a fare una ricerca proprio sugli antichi mulini dei villaggi della zona.

scomparsa da Aosta Christiane Seganfreddo insegnante di 43 anniLa donna è anche illustratrice grafica, amante della fotografia e della montagna, pare non stesse attraversando un periodo particolarmente sereno a causa di un problema alla vista che probabilmente la angustiava oltre misura e la preoccupava in modo esagerato. Inoltre ultimamente le persone che le stavano vicino la vedevano stanca per la gestione del figlio e dei genitori anziani.

Tutto questo può avere scatenato una situazione di panico e la volontà di allontanarsi.

Le segnalazioni abbastanza attendibili si sono susseguite in questi giorni ma ancora non è stato raggiunto nessun risultato.

Una ragazza ha detto di averla vista a Verrogne, un villaggio di seconde case nel vicino comune di Saint-Pierre, a circa 1.600 metri di altitudine.

Uno dei cani molecolari portati sul posto ha fiutato una traccia, facendo scattare la ricognizione in elicottero del soccorso alpino valdostano e dei vigili del fuoco. Venerdì 3 gennaio è arrivata una seconda nuova segnalazione alla polizia che fa ben sperare: una donna ha riferito di aver visto Christiane a Saint-Nicolas e di averle dato indicazioni per un sentiero che conduce a Verrogne, il villaggio dove già era stata avvistata. La donna è apparsa “triste e sconsolata”.

Invitando chiunque abbia notizie a segnalarle alla Questura di Aosta, ci auguriamo di poter scrivere un lieto fine per la vicenda.

Leggi anche

Seguici