Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Parto in Diretta di una Mamma: Tutte le Foto su Facebook

Parto in Diretta su Facebook: il Social Censura la Foto

Gioela Saga

di Gioela Saga

11 Gennaio 2014

Il parto, l’evento più naturale che possa esistere, l’essenza della vita racchiuso nel ventre di una donna che insieme al più grande dolore fa sbocciare anche l’amore più grande.

parto in diretta condiviso sui socialEppure questo momento gode ancora di sentimenti contrastanti, è spesso ancora circondato da un alone di pudicizia e taboo ingiustificati che riportano alla memoria scene viste in vecchi film in bianco e nero quando “l’uomo” veniva mandato a scaldare panni con il fuoco…

Ruth Iorio, al secolo Ruth Fowler è una mamma blogger di Los Angeles che scrive per l’Huffington Post e ha deciso di condividere in diretta il suo parto sui maggiori social network, postando immagini e commenti.

Questo ha scatenato roventi critiche e una censura diretta da parte di Facebook.

parto in diretta censurato da facebook

Già, proprio così, qualche ben pensante si è sentito disturbato dalle fotografie di Ruth e le ha segnalate, facendo scattare la censura che invece non è stata fatta su altri social come Twitter o Instagram.

censurate foto facebook su parto Ruth IorioLe fotografie sono tutt’altro che di cattivo gusto e non viene mai urtata la sensibilità, ne’ proposto nulla che possa infastidire chi guarda, è solo la realtà di un miracolo magnifico.

Se paragoniamo poi questo evento a fotografie ben più truculente, insensibili e immotivate che troviamo sul social: da animali torturati a fotografie volgari di ogni tipo.

Evidentemente il meccanismo automatico di Facebook non è riuscito a valutare con sufficiente buon senso la questione come si è fatto altre volte con mamme che allattano, ad esempio.

foto su facebook censurate per parto in direttaRuth ha voluto postare i suoi stati fino all’ultimo, fin da subito ha voluto sottolineare che si proponeva di fare tutto ciò per condividere l’esperienza del parto in casa come un’esperienza unica e magica, “non importa se gradevole o meno” sostiene, e ha voluto trasformare questo momento intimo in qualcosa di pubblico e condivisibile.

Una scelta che lei stessa definisce opinabile ma comunque non per questo suscettibile di censura.

La neo mamma ha iniziato ad avere le prime contrazioni nella serata del Natale scorso, intorno alle 20.15, come scrive nel suo primo messaggio con l’hashtag #ruthshomebirth, creato per l’occasione.

“Sono regolari, durano trenta secondi e sono a circa due minuti e mezzo di intervallo. Ora pulisco un po’ casa e preparo un bagno, vi tengo aggiornati.”

Blogger americana partorisce in diretta sui socialPoi ha dato ogni dettaglio sulle lunghissime dodici ore di travaglio: i mal di schiena insopportabili, la diarrea, la perdita del tappo di muco, un whiskey preso mentre si rilassava nella vasca da bagno, le posizioni yoga per poter contrastare i dolori, lo smarrimento per i dolori inimmaginabili, la rottura delle acque …

E’ stata seguita dalla sua ostetrica Racha Tahani Lawler, la sua assistente Tanya e la doula Allegra Hill che l’hanno aiutata e confortata in ogni modo insieme al marito, Jared.

Alle sei del mattino ha postato una sua foto piegata in due nella vasca da bagno con questo stato: “Rettilineo finale”.

Quando è nato suo figlio Nye, ha mandato una foto accompagnata da queste parole:

“Buongiorno a tutti! *** come fa male!”.

E più tardi: “Non vorrei essere banale ma questa esperienza mi ha davvero insegnato quanto la nascita sia un evento stupendo, primitivo, misterioso e doloroso al di là di ogni immaginazione! Un’esperienza stupefacente!”

E’ senza dubbio una testimonianza del segreto vero ed intimo della vita.

Dopo il parto Ruth è stata accompagnata in ospedale perché la placenta non si era perfettamente distaccata e ha perso molto sangue, la temperatura corporea si è alzata e le è stata somministrata una terapia antibiotica.

Gli utenti hanno continuato a seguirla, incoraggiarla, congratulandosi con lei e con la sua scelta. La neo mamma è poi rimasta un paio di giorni in ospedale in osservazione, ora sta bene, è a casa a godersi il suo piccolo, concedendosi di tanto in tanto qualche aggiornamento sui social!

Fonte:  www.huffingtonpost.com

Leggi anche

Seguici