Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

I 10 Ladri di Energia secondo il Dalai Lama

Regole per una vita migliore secondo il grande spirito del Dalai Lama

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

16 Gennaio 2014

Il Dalai Lama è una fonte inesauribile di riflessioni e pensieri filosofici.

La sua filosofia celebra la vita, e l’amore, la più grande fonte di energia che gli uomini hanno a disposizione.

Rabbia e amarezza sono i maggiori nemici della felicità. Vivere il presente, non restare nel passato e non pensare al futuro migliorerà la nostra vita, sostiene.

Ecco le sue 10 regole per la felicità, intitolate “I dieci ladri di energia”:

1. Lascia andare le persone che condividono con te solo lamenti, problemi e disastri. Se pensate che una persona usi la tua mente come un cestino dell’immondizia, allontanala da te.

2. Paga i tuoi debiti, sempre e puntualmente. E fai pagare loro i loro debiti. Se non può farlo, allora lasciali andare.

3. Mantieni ogni promessa fatta. E domandati perché non lo hai fatto se non sei riuscito a tener fede. Ogni uomo ha la possibilità di cambiare idea, ma è necessario scusarsi se questo avviene, offrire un’alternativa alla promessa mancata. E soprattutto fa che non diventi un’abitudine: il modo più semplice per no mancare alle promesse è non farle.

4. Delega ciò che non puoi o non vuoi fare, e focalizza le tue energie in ciò che vuoi fare.

5. Riposa quando serve, e agisci per una buona occasione

6. Niente prende più energia di uno spazio disordinato e pieno di cose vecchie del passato che non servono più. Butta, organizza e raccogli, e l’energia riaffiorerà.

7. Senza il corpo che lavora al meglio, niente si può fare. Concediti una pausa, e soprattutto, dai priorità alla salute fisica.

8. Intraprendi un’azione necessaria a eliminare le energie negative: affronta le situazioni tossiche, riscatta un rapporto con un amico o un familiare, non tollerarle.

9. Niente fa perdere più energia che litigare in una situazione che non può cambiare. Allora accetta, che non significa rassegnazione, ma tolleranza.

  1. 10. Perdona. Scegli sempre di abbandonare il dolore al ricorso, lascia andare una situazione dolorosa con il perdono.

Leggi anche

Seguici