Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Quando Comincia a Parlare un Bambino: le Prime Parole

Come insegnargli a parlare

Gioela Saga

di Gioela Saga

08 Aprile 2014

le prime parole dei bambini

Per molte mamme è una vera ossessione: le prime parole del bebé.

Non ci si stanca di dire, leggere e scrivere che ogni bambino hai suoi tempi, eppure, allo scattare dell’anno sembra che ogni singolo balbettìo o suono emesso dal piccolo, possa o debba essere interpretato come la sua prima parola.

Niente di più semplice, trovare, nei versi tipici della lallazione che precede il parlare, delle parole molto simili a “mamma” e “papà”, non è però scontato che siano davvero le prime parole dette dal neonato, soprattutto in modo volontario.

come insegnare a parlare ai bambini

Sicuramente l’acquisizione del linguaggio è uno strumento importantissimo da cui si sviluppano poi un’altra serie di importanti competenze e sviluppi sul piano cognitivo. Il bimbo diventa in grado di comunicare, di associare dei suoni ad un messaggio o ad un oggetto, in una serie infinita di implicazioni e rapporti.

Secondo uno studio fatto da alcuni scienziati americani, un bambino di due anni dovrebbe avere un vocabolario medio di 150 parole.

L’importante è soprattutto che il  bambino progredisca sempre, indipendentemente dai numeri puramente statistici. I genitori devono valutare se il bambino è curioso, capace di attuare dei miglioramenti nella comprensione e nell’uso autonomo di parole e costrutti anche semplici.

lallazione e prime parole dei bambini

Una mancanza di progresso può essere un campanello di allarme per eventuali disturbi dell’apprendimento o deficit uditivi. Prima vengono individuati, più facilmente potranno essere superati o compensati.

E’ ben risaputo che il bambino impara per imitazione, osservando i grandi, è dunque  indispensabile adottare misure idonee per ottimizzare questo processo. Prima fra tutti la stimolazione, che avviene attraverso la comunicazione: il genitore deve parlare al bambino, anche la lettura è un ottimo veicolo e naturalmente l’attenzione in generale.

come valutare e incentivare la comunicazione con il bambino

Se il bambino si sente ascoltato, anche se risulta ancora molto incomprensibile, sarà stimolato a migliorare la sua capacità comunicativa.

Altre strategie per insegnare le parole al bambino, accompagnare e valutare questa fase, si trovano in questo interessante articolo.

Fonte: Deabyday

Leggi anche

Seguici