Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bud Spencer è in Ospedale

Bud Spencer è in Ospedale, ecco cosa è successo e come sta ora:

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

11 Aprile 2014

Bud Spencer ha superato l’84esimo anno d’età (appartiene alla classe del 1929) ma, malgrado l’avanzare del tempo,  resta l’eroe di film cult come “Lo chiamavano Trinità” o “Piedone lo sbirro”.
Nell’immaginario collettivo è forte, invincibile e generoso! Bud è un’icona senza tempo che mai è stata scalfita dalle mode cinematografiche o dai cambiamenti di stile, gusto e tendenze.

Oggi però l’attenzione e la premura degli ammiratori si è trasformata in paura dinnanzi alla notizia che Bud è stato ricoverato in ospedale.

Bud Spencer  è stato ricoverato in un ospedale a Roma, accanto a lui il figlio  Giuseppe Pedersoli.

La notizia è rimbalzata dalle pagine web di Bild.de all’italianissimo androkronos.

(Nulla ancora compare sull’Ansa, nè sulla pagina facebook ufficiale, aggiornata al 25 marzo) .


Ecco cosa è accaduto: durante alcuni esami di routine, i medici hanno rilevato uno “stato di salute non perfetto” tale da indurre i sanitari a preferire un ricovero ospedaliero precauzionale e meramente volto a garantire ulteriori accertamenti.

Bud Spencer avrebbe dovuto compiere un tour in Germania, dove è molto popolare ed amato, scopo del viaggio tedesco sarebbe stata la promozione del suo ultimo libro che, appunto, uscirà prima in lingua tedesca e poi in italiano.

Il tour è stato annullato, le condizioni di salute di Bud, pur non essendo critiche, impongono una certa cautela e l’impegno lavorativo pianificato in Germania non è al momento sostenibile.

Il Bild.de ha raccolto le parole del figlio: Giuseppe ha precisato che i medici non hanno permesso al padre di effettuare il viaggio in Germania. Per motivi di salute il tour tedesco deve essere rimandato sebbene Bud fosse molto entusiasta di questo viaggio già pianificato in ogni dettaglio.

Ma non c’è pericolo per la vita “, dice Giuseppe che attraverso Androkronos rassicura anche il pubblico italiano.

Bud in ospedale è in condizioni stabili e non critiche, la promozione tedesca del libro, intitolato “Mangio ergo sum”, è da considerarsi solo rinviata.    

Leggi anche

Seguici