Seguici:

Uso del Collutorio, NON Solo per l’Igiene Orale

Ecco come conoscere meglio tutti le possibilità sull'uso del collutorio

Gioela Saga

di Gioela Saga

11 Luglio 2016

L’uso del collutorio si è diffuso negli ultimi decenni in modo massiccio grazie alla pubblicità e alle campagne fatte dai medici dentisti sul corretto uso di questo strumento utile alla prevenzione di numerosi fastidi.

E’ doveroso sottolineare che il collutorio non è mai un sostituto dell’igiene orale di base da fare con un dentifricio e uno spazzolino adeguati e dopo i pasti ma è comunque un ottimo ausilio che merita attenzione.

Uso del collutorio: cos’è e cosa fa

uso del collutorio alternative

Il collutorio è normalmente una soluzione liquida o in alcuni casi spray che serve ad ottimizzare l’igiene del cavo orale, prevenendo la formazione di placca, di germi e batteri.

Per esplicare la sua azione, gli ingredienti di base sono quasi sempre l’alcool, anche per la sua capacità di sciogliere gli altri ingredienti, poi vi sono spesso altri battericidi quali oli essenziali come quelli di mentolo e timolo, validi agenti antisettici e anche in parte anestetici o a base di salvia, limone, anice, cannella, garofano e mirra.

 

Naturalmente parliamo di collutori da banco e non medicati. Inoltre spesso contengono anche sostanze detergenti come il salicilato di metile e un certo quantitativo di fluoro di cui è bene tenere conto per non incorrere in fenomeni di iperfluorosi.

 

Principalmente dunque l’uso del collutorio è consigliato per completare l’igiene della bocca dopo l’uso dello spazzolino, a seguito di un pasto o di ore di sonno, per aiutare a rimuovere e prevenire la placca dentale e assicurare una sensazione di freschezza e un alito profumato.

uso del collutorio alternative

Uso del collutorio: sapete davvero tutto?

Benché l’uso del collutorio sia una pratica in aumento, forse non tutti sanno che ci sono anche tantissimi usi alternativi di questa sostanza e dunque l’uso del collutorio, anche in passato, è stato associato ad altre utili possibilità che possono essere sfruttate anche ora, da semplice disinfettante ad antimicotico.

Alternative per l’uso del collutorio

Ebbene, data la composizione della maggior parte dei collutori, essi possono essere usati anche per usi alternativi a cui magari non avete ma pensato e che possono persino sembrare un po’ bizzarri.

 

 

Ad esempio, al posto del deodorante sotto le ascelle: prendete un batuffolo di cotone che avrete imbevuto di collutorio e tamponate la parte lavata e ben asciutta. L’azione antibatterica vi proteggerà dai cattivi odori per diverse ore.

 

 

Per lo stesso motivo, se non avete una pelle particolarmente sensibile, potete tamponare i brufoletti del viso con del collutorio per sgrassarla e disinfettare la cute. Provate prima su una piccola parte del viso prima di procedere con tutta la superficie.

 

 

L’azione del collutorio è anche utile per prevenire e combattere la forfora: anche in questo caso basterà un batuffolo di coltone immerso nel liquido e poi tamponato a dovere sulla cute della testa.

 

 

Potete usarlo anche come blando anestetico da tamponare su una puntura di zanzara molesta, per alleviare il prurito e la possibile infezione.

 

 

Potete usare il collutorio anche per disinfettare gli stessi spazzolini da denti: riponeteli un’intera nottata immersi in un bicchiere con il collutorio, fino a coprire bene tutta la lunghezza della spazzola, potete effettuare questa operazione anche una volta al mese.

 

 

Proprio come molti altri prodotti in commercio, il collutorio può essere usato come detergenti per monitor per eliminare residui di sporco, ditate, unto, …

 

 

Come deodorante per il vano immondizia: provate ad impregnare un angolo di un tovagliolo di carta e gettarlo nei rifiuti, per poter garantire un profumo di pulito.

uso del collutorio alternative

 

Potete anche usare il collutorio come deodorante di emergenza del wc: versatene un tappo e lasciate agire per 10-15 minuti prima di scaricare l’acqua.

Uso del collutorio come antimicotico

Un altro uso del collutorio molto alternativo e che vi stupirà è la possibilità di utilizzarlo come antimicotico. Naturalmente questo consiglio non sostituisce una terapia idonea che solo un medico potrà istituire ma può dare sollievo e miglioramento temporaneo soprattutto nei casi più blandi.

 

 

Il collutorio può essere infatti un rimedio efficace contro i funghi delle unghie. Basterà che prendiate una normale bacinella per effettuare un pediluvio e versare del collutorio lasciando in ammollo i piedi che presentano micosi sulla cute o sulle unghie, per almeno mezz’ora. Ripetere l’operazione per più giorni di seguito finché non si noteranno miglioramenti.

Per potenziare l’effetto potete aggiungere dell’aceto bianco, un tappino per ogni mezzo litro.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici