Seguici:

Cibi pericolosi per i bambini in estate

Alcuni genitori non conoscono l'esistenza dei cibi pericolosi per i bambini, ossia una tipologia di alimenti che possono compromettere la salute dei piccoli

di Dott.ssa Maria Paola De Biase

23 Agosto 2016

Quando si parla di cibi pericolosi per i bambini si riconoscono diversi livelli di pericolosità.

Solitamente per i bambini più piccoli si pensa subito al pericolo di soffocamento. Quindi i cibi pericolosi per i bambini sono tutti quelli che possono ostruire in qualche maniera le vie aeree causando soffocamento.

A tutti i genitori è consigliato informarsi e fare pratica sulle manovre di disostruzione, seguendo corsi organizzati da scuole, associazioni, ecc. in modo da non trovarsi impreparati in caso di emergenza.

Prima di entrare nello specifico di quali possano essere i cibi pericolosi per i bambini nella stagione estiva, vediamo le caratteristiche che un cibo deve avere per essere definito pericoloso.

Cibi Pericolosi per i Bambini in Estate

In questo caso non è il cibo in sé da dover essere eliminato perché fa male, ma piuttosto si parla di pericolo se viene somministrato in una certa modalità.

I cibi pericolosi per i bambini sono:

 

  • Piccoli e rotondi
  • Appiccicosi
  • Tagliati ma che mantengono una consistenza tale da ostruire le vie aeree
  • Si sfilacciano
  • Molto aderenti

 

In estate, dobbiamo prestare attenzione a questi cibi in particolare:

 

  • Uva e ciliegie, piccole e rotonde, meglio tagliarla in pezzi piccoli piuttosto che offrire l’intero acino al bambino
  • Pesca, prugna, susina, pur tagliate a pezzetti rimangono consistenti. Meglio effettuare tagli ancor più piccoli che rischiare un’ostruzione delle vie aeree.

 

In generale, non solo in estate, occorre fare attenzione anche a cibi come carote tagliate a fette, wurstel, arachidi, pistacchi perché hanno forma rotonda che può andare a “tappare” le vie aeree creando soffocamento.

 

Il prosciutto crudo con i suoi filamenti di grasso può essere pericoloso, pertanto occorre eliminare ogni traccia di grasso. Lo stesso essendo molto aderente può creare problemi andando ad attaccarsi alle pareti prima di essere completamente mandato giù.

 

Ovviamente per evitare spiacevoli avvenimenti a tavola, è bene:

 

  • Che il bambino deve essere tenuto sempre sotto controllo da un adulto;
  • Che il bambino deve rimanere seduto sulla sua sedia, senza alzarsi per giocare mentre ha la bocca ancora piena;
  • Far rimanere il bambino in posizione eretta durante il pasto in modo che il cibo scenda correttamente;
  • Prestare attenzione affinché il bambino prenda quantità moderate di cibo e non metta in bocca tanti piccoli bocconi.

 

Abbiamo sino ad ora parlato dei cibi ad alto rischio di soffocamento e la fascia di età più colpita è fino ai tre anni.

Ci sono cibi pericolosi per i bambini perché possono essere contaminati da batteri, specialmente Salmonella, Escherichia coli o Listeria oppure da tossine e metalli pesanti.

In estate si aggiunge il problema del deterioramento del cibo.

Quando siamo in casa abbiamo a disposizione il frigorifero che assicura la temperatura ideale a preservare l’integrità dell’alimento, ma occorre sempre prestare attenzione soprattutto quando abbiamo a che fare con cibi più facilmente deperibili e potenzialmente contaminati.

 

Pesci, carni, latte crudo sono potenziali veicoli di batteri come salmonella, escherichia coli o listeria.

 

In estate la maggiore pericolosità sta nel fatto che siamo più abituati a consumare piatti freddi, che magari contengono carni o pesci poco cotti, scottati appena o addirittura crudi. A questo ci aggiungiamo anche frutta e verdura magari appena colti in un campo durante una passeggiata in campagna, che possono essere stati contaminati in qualche modo o possono aver subito trattamenti particolari che possono creare disturbi.

 

I soggetti più esposti come sempre sono i più piccoli, più vulnerabili perché i loro organi non ancora totalmente maturi.

Cibi Pericolosi per i Bambini in Estate

Tra i cibi pericolosi per i bambini rientrano soprattutto carni e pesci, che andranno sempre ben cotti, devono essere raggiunti i 60-70°C in modo da assicurare la morte dei batteri eventualmente presenti.

Il latte da proporre soprattutto ai bambini sarà sicuramente quello pastorizzato. Tra i cibi pericolosi per i bambini, ma anche per gli adulti, ci sono anche i formaggi freschi e molli fatti dai pastori in montagna: in estate è facile fermarsi, durante una passeggiata in montagna, in posti tipici dove i pastori producono in casa formaggi, senza rispettare le adeguate norme igieniche, con il rischio di andare incontro a tossinfezioni. È opportuno evitare di far assaggiare latte e formaggi non pastorizzati ai bambini.

 

Anche per le uova, in estate, come in inverno, è bene optare per quelle confezionate che siano state controllate e non siano sporche dalle feci della gallina, potenziale veicolo di batteri.

Per frutta e verdura, è bene consumarle dopo averle adeguatamente lavate anche solo sotto acqua corrente.

Manovre di Disostruzione Pediatrica Video, Foto e Spiegazione

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici