Seguici:

Mamma Muore per Salvare il Figlio Durante il Parto

Mamma muore per salvare il figlio dopo un'embolia di liquido amniotico

Gioela Saga

di Gioela Saga

02 Novembre 2016

Ci sono storie che ci danno esattamente la dimensione di quanto l’amore di una mamma per un figlio possa varcare ogni limite e si sia disposti a sacrificare la propria vita per quella della propria creatura che si porta in grembo.

 

Quando una mamma muore per salvare il figlio non pensa a nient’altro che a lui, perché la vita stessa non avrebbe senso senza un tale sacrificio compiuto per amore.

Mamma muore per salvare il figlio durante il parto

mamma muore per salvare il figlio

Per una giovane donna del Colorado, Karisa, di 34 anni, tutto doveva essere perfetto e la nascita del piccolo Declan doveva avvenire senza nessuna complicazione ma così non è stato e si è trovata a dover prendere la decisione più importante della sua vita e che le è costata la vita stessa: una scelta fatta per amore.

 

Wes e Karisa non vedevano l’ora di stringere tra le loro braccia il piccolo Declan. Anche quella fatale mattina, prima di recarsi in ospedale, a seguito dell’iniziato travaglio, Karisa è felice, tranquilla e lascia sul suo profilo Facebook le sue ultime parole:

 

“L’unico motivo per svegliarsi così presto è avere il mio bambino.”

mamma muore per salvare il figlio

Purtroppo, durante l’ultima fase del travaglio, quando Karisa viene monitorata per l’ennesima volta, si riscontra un’embolia di liquido amniotico.

 

Un caso raro di una complicanza molto rischiosa per la vita della mamma e per la salute del bambino che può subire danni cerebrali gravi e la morte.

Embolia di liquido amniotico: mamma muore per salvare il figlio

Mentre il cuore del piccolo Declan subisce già un collasso, la mamma viene posta davanti ad una decisione gravissima.

I medici optano per un cesareo d’urgenza ma chiedono a Karisa se vuole sottoporsi ad un’anestesia totale che sarebbe stata più sicura per la sua situazione così a rischio ma le avrebbe tolto i preziosi momenti iniziali con il bambino seppur sarebbe stata più veloce.

Karisa è molto sicura rispetto alla decisione che deve prendere, non le importa di se stessa ma sceglie la strada più sicura per la sopravvivenza non sua, ma del figlio: niente anestesia totale.

Le ultime parole quando la mamma muore per salvare il figlio

mamma muore per salvare il figlio

Il tempo scorre veloce per Karisa e le possibilità di salvare la sua vita sono sempre meno.

 

L’embolia del liquido amniotico (AFE, dall’inglese Amniotic Fluid Embolism), è una complicazione della gravidanza molto seria che può portare a patologie potenzialmente letali, succede quando il liquido amniotico, che circonda il feto, penetra nel sangue materno.

E’ un’evenienza molto rara, si parla di 1 caso 80.000 nascite e non si sa come prevenirla né la causa.

 

Quando Karisa vede suo figlio, respirando a fatica e con il battito debole chiede subito quanto pesa e le viene detto 3,3 chili, dopodiché muore. Ancora una volta aveva dimostrato quanto la salute del figlio fosse per lei importante più di tutto.

 

Il padre sa che racconterà questa storia un milione di volte al figlio, sempre commuovendosi e spiegando quanto la mamma lo amasse e la scelta difficile che ha dovuto fare.

 

 

Mamma Muore per 10 Minuti Durante il Parto 

Fonte: Kdvr.com

 

VITA DA MAMMA È CANDIDATA AI MACCHIANERA INTERNET AWARDS 2016, SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO E SE TI PIACE IL NOSTRO LAVORO VOTACI CLICCANDO SULL’ ICONA UFFICIALE CHE TROVI QUI SOTTO.

Perché la scheda sia valida è necessario votare per almeno 10 categorie a scelta (Vita da Mamma è nella n°28 Miglior sito per Genitori e Bambini).

Clicca qui sotto e VOTA per NOI:

mia16nomination-med



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici