Seguici:

Auguri di Morte su Facebook: “Speriamo Crepi di Cancro da Giovane”

Una donna scrive pesanti auguri di morte sotto la foto di un ignaro bambino di 18 mesi immortalato dal papà mentre morde un hamburger.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

02 Novembre 2016

Prima di inoltrarmi nel racconto di questa incresciosa vicenda, che tra l’altro ci è stata segnalata sulla pagina facebook legata al nostro blog, Vita da Mamma, voglio fare una premessa.

 

Il mio intento non è schierarmi a favore di una delle due ideologie, sono scelte di vita forse opinabili (parlo di entrambe) ma non per questo giudicabili, ma contestare il pensiero estremista, sia che esso appartenga ad un vegano o ad un onnivoro, nonché l’uso improprio dei social network, sempre più interpretati ed usati come un luogo dove dare sfogo, in modo incontrollato, alla propria rabbia.

 

Le offese gratuite e la violenza verbale stanno diventando una vera e propria consuetudine su Facebook, azioni spesso ripetute contro chi non condivide il nostro stesso pensiero che di certo non ci rendono migliori delle persone che ci apprestiamo a contrastare. Ancor meno gli auguri di morte.

Una donna scrive pesanti auguri di morte sotto la foto di un bambino che morde della carne.

Auguri di Morte su Facebook: “Speriamo Crepi di Cancro da Giovane”

L’immagine di questo bambino – una foto che in seguito si è scoperta essere uno scatto familiare e privato che i genitori non volevano condividere sul social – è stata commentata in malo modo da alcuni utenti facebook che, chiaramente, non condividevano le sue “scelte” alimentari.

L’attenzione di molti però è ricaduta sugli auguri di morte fatti da una donna che, in seguito, ha dichiarato fossero rivolti a chi ha postato la foto e non al bambino stesso.

<<Speriamo crepi di cancro da giovane>>

questa la frase che ha scioccato tanti e per la quale è intervenuto Giuseppe Cruciani, giornalista e conduttore radiofonico del programma “La Zanzara” su Radio 24, che ha raggiunto telefonicamente la donna nel corso della puntata dello scorso 27 ottobre.

Aiutato e supportato dal giornalista e collaboratore David Parenzo, Cruciani ha chiesto alla donna di descrivere quanto accaduto quella sera. La signora ha dichiarato:

<<Io faccio parte di un gruppo di vegani, il gruppo è stato hackerato con furto di identità, coloro che hanno hackerato il gruppo hanno postato queste foto, che non è solo quella del bambino ma svariate, dopodiché io ho commentato sotto con quello che ritengo>>.

Alla domanda del giornalista <<Lei ritiene che un bimbo che mangia carne debba morire di cancro?>> la donna ha precisato che il suo commento faceva riferimento a colui o coloro che hanno hackerato il gruppo e non era direttamente rivolta al bambino.

<<Quello che spero è che le persone che hanno hackerato questo gruppo non arrivino a Natale>>.

Pur cambiando destinatario, la donna, il cui profilo non è più visibile su facebook, non è chiaro se sia stato bloccato o oscurato dalla stessa, conferma più volte i suoi auguri di morte e ribadisce con convinzione il suo pensiero:

<<Per me chiunque commette un’atrocità contro un animale merita di crepare>>.

Auguri di Morte su Facebook: “Speriamo Crepi di Cancro da Giovane”

Auguri di Morte su Facebook: il post condiviso sulla nostra piattaforma social

Auguri di morte su Facebook: intervista al papà del bambino.

Dopo aver ascoltato i ripetuti auguri di morte espressi dalla donna nel corso della puntata de “La Zanzara”, il padre del bambino ritratto nella foto ha deciso di contattare personalmente Cruciani che lo ha intervistato in diretta radiofonica nel corso della puntata andata in onda lunedì 31 ottobre.

 

L’uomo racconta che la foto, quella che ritrae suo figlio di 18 mesi mentre addenta un hamburger (e non una bistecca come supposto dagli utenti del social), è stata scattata una decina di giorni prima. La loro famiglia si era recata in una steak house, ristorante le cui portate principali sono a base di carne, per festeggiare il compleanno del papà.

Mentre erano a tavola, il bambino ha afferrato la carne dal piatto della mamma e il papà, che ha considerato il gesto del figlio simpatico e carino, ha deciso di scattargli una foto. Successivamente il nipote di 15 anni ha chiesto di avere quell’immagine tramite Whatsapp.

Solo in seguito agli eclatanti auguri di morte, e alla polemica che ne è scaturita, l’uomo scopre della condivisione facebook effettuata dal nipote a sua insaputa.

 

Sono tanti i genitori che preferiscono non condividere foto dei propri figli in rete, il motivo non è da ricondursi solo ed esclusivamente ad un’eventuale appropriazione indebita da parte di pedofili ma anche ad una strumentalizzazione che, come in questo caso, è degenerata in auguri di morte molto pesanti.

Scioccato dalla vicenda che ha colpito così duramente la sua famiglia, l’uomo precisa che non ha nulla contro la persona che ha scritto quel commento ma si schiera contro tutto ciò che quest’ultimo rappresenta ovvero una violenza gratuita contro chi non può difendersi, in questo caso suo figlio.

 

Dopo tali dichiarazioni, i giornalisti hanno suggerito di denunciare il tutto e l’uomo conferma di essere già a lavoro insieme al suo avvocato per raccogliere tutto il materiale di cui dispongono, precisando però che tale azione non è effettuato a scopo lucrativo ma si augura che la donna rifletta sui ripetuti auguri di morte.

 

Qui di seguito l’intervista di Cruciani alla donna che ha scritto il commento.

 

 

Qui di seguito l’intervista di Cruciani al papà del bambino ritratto nella foto

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici