Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Casetta in Tessuto per Bambini: Scegliere il Giocattolo Giusto

Una casetta in tessuto diventa il regno segreto del bambino, il suo luogo fantastico e un rifugio. Abbiate cura dei figli anche nella scelta dei loro giochi

Federica Federico

di Federica Federico

20 Febbraio 2017

Una casetta in tessuto, una cucina finta, un bambolotto che si trasforma in figlio, una vecchia caffettiera o un piccolo carrello della spesa, la siringa senza ago per curare tutte le bambole … quasi sempre giocare equivale a creare un ponte tra l’infanzia e il mondo degli adulti.

Dai  ai tuoi figli piccole cose che li facciano diventare grandi!

Cara Mamma, hai mai pensato al potere, proprio solo dei bambini, di trasformare uno strumento di gioco in esperienza di vita?

Quando Maria Montessori esortava gli adulti a mettere a disposizione dei piccoli i giusti materiali, lei stessa partiva da questa convinzione: i bimbi attraverso la disponibilità di “strumenti” di gioco idonei imparano la vita, crescono e educano se stessi nel modo migliore.

Affinché il bimbo esprima il meglio di sé e cresca giocando, il genitore deve selezionare per lui strumenti, mezzi e oggetti di gioco che siano sicuri, appropriati e “liberi”.

La qualità del gioco di tuo figlio, dunque, dipende da te! E la scelta dei giocattoli condiziona la sua crescita. Inutile negare che una casetta in tessuto, piuttosto che la bambola ammalata da curare o la cucina finta consentano al bambino libertà e fantasia infinite.

casetta in tessuto per bambini

Come mamma, come papà, come nonno o educatore, ti sei mai chiesto quali caratteristiche debba avere un gioco per contribuire positivamente alla crescita del bimbo?

Il migliore dei giochi che un adulto possa scegliere e destinare a un bambino deve rispondere a tre principi fondanti: sicurezza, imitazione e libertà.

La sicurezza è una qualità oggettiva che l’adulto riconosce attraverso la certificazione del gioco e il marchio CE, la provenienza sicura e l’osservazione dei materiali. Imitazione e libertà, invece, sono qualità da scoprire perché risultano fondamentali per la crescita di un bambino.

Il cucciolo d’uomo per imparare a diventare grande nel modo migliore ha bisogno di seguire la strada degli adulti e lo fa attraverso l’imitazione.

Imitare per i bambini è crescere e il banco di prova dell’imitazione è il gioco in cui il piccolo finga di essere già grande mettendo in pratica ciò che vede fare alla mamma e al papà: in una casetta in tessuto il bambino vivrà il suo piccolo immaginario familiare; con una siringa senza ago, tuo figlio si sentirà dottore; con un piattino e una pentolina farà quel che fai tu quando cucini!

Con un gioco che gli consenta di esercitare l’imitazione degli adulti (per esempio giocando alla famiglia nella casetta di tessuto o fingendosi il dottore che cura la bambola) il bambino riesce a immedesimarsi nelle regole dei grandi e a suo modo riesce a comprenderle pian piano.

Attraverso il gioco il bambino deve sentirsi “adulto”, responsabile di se stesso, ma anche libero. In che modo la libertà può ispirare il gioco di un bambino?

Il bimbo gioca liberamente quando ha a disposizione uno strumento che gli consenta una gestione dello spazio e della fantasia non “preconfezionata”, svincolata da regole e autonoma.

 

Cara mamma, sicurezza, imitazione e libertà possono fare di tuo figlio un adulto migliore, a te spetta il compito di rendere possibile al bambino un gioco sicuro, orientato alla crescita e fantasioso.

Gettati i presupposti del gioco, è lecito chiedersi quale sia il giocattolo che più di tutti incarni i principi enucleati e che, quindi, più di tutti risulti adatto alla corretta crescita emotiva e sociale del bambino.

Non esiste un gioco migliore in assoluto, questo è certo! Esistono, però, molti giocattoli essenziali per il corretto percorso di crescita del bimbo.

Una casetta in tessuto per bambini, una cucinina finta, un kit del dottore, un bambolotto, qualche strumento da meccanico o falegname sono validi esempi di giocattoli “liberi”.

La casetta in tessuto, in modo particolare, è un must to have della prima infanzia; ogni bimbo, infatti, avrebbe diritto a giocare con una piccola casa, un rifugio della fantasia e una proprietà del bimbo in cui dare libero sfogo al proprio gioco.

Diciamo subito che a 36 mesi il bambino è abbastanza autonomo da gestire un gioco come questo ed è altrettanto in grado di applicare al gioco i processi di imitazione che ne facciano una valida opportunità di crescita.

Ma per quale motivo una casetta di tessuto non può mancare tra i giochi di un bimbo che abbia compiuto 36 mesi?

La casa rappresenta il nido, il luogo degli affetti e la primaria cellula sociale in cui il bambino si colloca come elemento attivo del mondo. In questo senso le prime regole e le prime norme di convivenza si imparano a casa.

Giocando con una casetta di tessuto il bambino traduce in una pratica a lui congeniale tutto ciò che apprende da mamma e papà.

Facilmente vedrete il bimbo giocare a cucinare, a spazzare a terra, a mettere a dormire le bambole. Se lo farà, vorrà dire che voi da genitori state facendo un buon lavoro perché gli state prospettando degli esempi positivi.

 

La casetta in tessuto deve essere messa a disposizione del bambino: è sua e deve gestitala da solo! Pertanto non spostatela; non entrare se non siete invitati; non date suggerimenti sull’arredamento; non giudicate nemmeno come viene gestita e arredata dal bambino.

casetta in tessuto

©VitadaMamma Casetta in tessuto per bambini

ATTENZIONE: la sicurezza è sempre il primo presupposto a cui Vita da Mamma vi chiede di ispirarvi per il benessere dei bambini. Anche una casetta in tessuto deve essere sicura!

Per parte mia, da mamma, ho scelto una casetta molto colorata, il colore stimola la fantasia e predispone il bimbo all’allegria, ma in primis ho badato alla qualità dei materiali e alla loro sicurezza.

Ecco cosa osservare nella scelta di un a casetta in tessuto per il gioco dei bambini:

la leggerezza è un requisito fondamentale! I componenti della casetta devono essere in plastica, le parti terminali delle aste di montaggio necessariamente debbono essere stondate e mai appuntite e i materiali assolutamente devono risultare leggerissimi. Io ho scelto una casetta in tessuto acquistata in rete su Poolgarden.

Come assicura lo stesso sito, la prima cosa a cui ho badato è la conformità alle norme di sicurezza; osservando poi l’ampiezza, la mia casetta può ospitare sino a tre bambini, dato non trascurabile giacché il gioco massimizza i suoi effetti positivi quando diviene collettivo e sociale.

In fase di montaggio l’assemblaggio è semplice, vi basterà dividere le aste per grandezza seguendo le indicazioni del foglio illustrativo. Una volta montato lo scheletro la parte in tessuto scivola sulla base in plastica con estrema facilità e da allora in poi per i bambini è solo puro divertimento. Le parti in plastica che costituiscono lo scheletro portante della casetta garantiscono un assemblaggio sicuro e solido, la copertura in tessuto viene assicurata in più punti e mantiene una completa e stabile aderenza al telaio.

Vi suggerisco di scegliere un a casetta in tessuto come questa anche per la stabilità della struttura, un dato da non trascurare.

Per parte mia non ho scelto a caso un prodotto Poolgarden, mi sono rivolta ad un sito produttore di giochi da giardino perché cercavo una casetta in tessuto assolutamente “capace di stare in piedi” nel tempo.

Uno dei dettagli che mi ha colpita è stato quello dei fermi in ferro a corredo della casetta: la confezione conteneva anche i perni per l’ancoraggio all’esterno, perciò chi, come me, ha un piccolo giardino può, nei periodi caldi o all’occorrenza (per esempio quando si ospitino degli amichetti), ancorare la struttura al terreno e lasciare la casetta all’esterno.

 

Il sorriso di un bambino vale più di mille parole, da genitori ricordiamo che è nostro compito garantire ai bambini di coltivare quei sorrisi vivendo l’infanzia con lo scopo ultimo di divenire adulti soddisfatti ma anche educati e appagati. Perché ciò sia possibile i bambini devono sperimentare gioco, libertà e fantasia!

casetta in tessuto per bambini

©VitadaMamma Casetta in tessuto per bambini

Se state pensando ad un regalo, dunque, fatelo col cuore e scegliete un gioco che ispiri libertà.

Leggi anche

Seguici