Seguici:

Ex Moglie di Schillaci Rita Bonaccorso: Ultimo Appello

Rita Bonaccorso, ex moglie di Schillaci, ex calciatore italiano, lancia in diretta televisiva un ultimo appello ai giudici prima dell’ultima udienza

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

21 Febbraio 2017

Rita Bonaccorso, ex moglie di Schillaci, l’ex calciatore italiano ricordato soprattutto i gol realizzati con la maglia della nazionale, segnati in tutte le partite che gli azzurri giocarono ai mondiali del ’90, e la madre Enza hanno lanciato un ultimo appello in diretta televisiva.

La donna si dichiara ancora una volta innocente e chiede sia fatta giustizia nei suoi riguardi.

Ex moglie di Schillaci lancia un ultimo appello ai giudici.

Ex Moglie di Schillaci Lancia un Ultimo Appello

Ospite abituale del salotto di Barbara D’Urso, Rita Bonaccorso è stata ancora una volta ascoltata dalla conduttrice di canale 5 che le ha permesso di lanciare il suo nuovo appello nel corso della puntata di Domenica Live andata in onda domenica 19 febbraio.

 

L’ ex moglie di Schillaci ha esordito dicendo che il prossimo 28 febbraio ci sarà un’udienza molto importante per lei, verrà infatti deciso se potrà riavere o meno la sua casa di Palermo, quella in cui ha vissuto con l’ex marito e dove sono cresciuti i loro figli, Mattia e Jessica.

Dopo aver gridato più volte la sua innocenza, la Bonaccorso, rivolgendosi al giudice che, come lei stessa afferma “Ha in mano le nostre vite”, lo invita a “guardare bene le carte”.

I problemi giudiziari dell’ ex moglie di Schillaci hanno avuto inizio nel 1994, 20 anni di calvario che si sono conclusi, anche se non del tutto, con la perdita della sua casa, quella che oggi rifiuta categoricamente di abbandonare.

All’epoca, come racconta la stessa Bonaccorso nel corso di un’intervista rilasciata a Repubblica, l’ex signora Schillaci aveva accettato di fare da testimonial ad un’amica che voleva aprire una gioielleria con gioielli acquistati ma mai magati.

<<Credono che io sia ‘socia apparente’ di una gioielliera che comprò da una ditta svizzera anelli, bracciali, diamanti e rubini per 390 milioni di lire senza mai saldare il conto – aveva raccontato la Bonaccorso – Io non c’entro niente con questo fallimento, non c’entro niente con questa storia, non sono mai stata socia di nessuno>>.

Nonostante le sua dichiarazioni di non colpevolezza, i giudici condannarono l’ ex moglie di Schillaci a risarcire i creditori pagando l’intera somma di 390 milioni di lire, cifra che sarebbe stata ottenuta grazie alla vendita all’asta della sua casa di Palermo pignorata dal tribunale per truffa e valutata 2 milioni e mezzo di euro.

Ex Moglie di Schillaci Lancia un Ultimo Appello

La donna ha sempre respinto le accuse dichiarandosi innocente e vittima a sua volta di una truffa.

Oggi, in vista dell’udienza per la quale i giudici decideranno se restituirle o meno l’abitazione, l’ ex moglie di Schillaci lancia un accorato appello:

<<Io non voglio fare braccio di ferro con loro (riferendosi ai giudici – ndr), in 20 anni mi sono difesa da sola, io voglio dire che ci sono delle novità, i miei legali hanno presentato altri documenti che mi scagionano. Sono innocente, voglio un diritto, la mia casa. Sono innocente>>.

La D’Urso ribadisce che c’è stata comunque una sentenza e che i creditori per legge vanno comunque risarciti, un risarcimento che Rita Bonaccorso afferma, ancora una volta, non spettare a lei.

Una vicenda che va avanti da oltre 20 anni, un calvario giudiziario la cui fine sembra essere ancora lontana.

 

Cliccare sull’immagine postata qui di seguito per rivedere le dichiarazioni della Bonaccorso a DOmenica Live.

Ex Moglie di Schillaci Lancia un Ultimo Appello

 

 

 



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici