Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Chi è la mamma del neonato abbandonato a Terni

Terni, bebè avvolto in uno straccio e chiuso in una busta di plastica, lasciato dinnanzi a un supermercato, è morto. Chi è la mamma del neonato abbandonato?

Federica Federico

di Federica Federico

04 Agosto 2018

Chi è la mamma del neonato abbandonato a Terni e perché ha lasciato suo figlio in un sacchetto.

 

Dinnanzi alla notizia dell’ennesimo bambino abbandonato dopo la nascita, ogni mamma si è chiesta come sia possibile separare un figlio appena nato dalla donna che lo ha generato, come sia possibile per una madre rinunciare alla sua creatura. Ciascun lettore si è chiesto chi mai potesse essere la mamma del neonato abbandonato.

 

Da madri abbiamo, eventualmente, nutrito anche la speranza che si trattasse di una separazione mamma – figlio involontaria, imposta o subita, cioè non una scelta dalla mamma. Questo perché sembra disumano che una madre getti via il suo bambino.

 

Spesso immaginiamo che dietro queste tragedie vi siano scenari di miseria profonda e magari mamme che vengono da terre lontane, sole e senza appoggio alcuno, lontane dalla nostra cultura e persino incapaci di esprimersi e muoversi nella nostra realtà. In questo caso la mamma è un’italiana 27enne e già madre.

 

mamma del neonato abbandonato

 

Chi è la mamma del neonato abbandonato a Terni?

 

Questa domanda ha trovato una risposta certa in meno di 24 ore, tanto sono durate le indagini della polizia per l’identificazione della presunta responsabile dell’abbandono del neonato. Si attende il DNA per confermare il legame di sangue.

 

Il neonato è stato rinvenuto cadavere intorno alle 20:00 del 2 agosto; la mamma, fermata dagli inquirenti e sottoposta ad un lungo interrogatorio, avrebbe partorito da sola, nel bagno della sua abitazione, tra le 8:00 e le 9:00 della stessa mattina.

 

Da sola avrebbe reciso il cordone ombelicale tagliandolo nel bidet.

 

Da sola avrebbe pulito tutto quel sangue, fermato la paura, lo sconcerto, il dolore o comunque qualsiasi umano sentimento e nascosto il bebè.

 

Alle 11:00 del mattino, cioè due ore dopo il suo parto, si sarebbe recata a fare la spesa, questa volta  insieme al compagno che, peraltro, si dice ignaro di tutto ed estraneo ai fatti.

 

Il supermercato in cui la coppia ha fatto la spesa alle 11:00 del mattino del 2 agosto è lo stesso dove il neonato è stato abbandonato qualche ora più tardi.

La mamma del neonato abbandonato a Terni ha dichiarato che suo figlio era vivo quando lei ha lasciato la busta nei pressi dell’aiuola nel parcheggio.

C’è da capire dove sia rimasto l’infante nelle ore che vanno dal parto alle 20:00, cioè dal momento in cui la mamma lo ha preso tra le sue braccia a quello in cui lo ha gettato via avvolto in uno straccio e chiuso dentro una busta.

 

 

Molti dettagli sono ancora da chiarire, intanto la mamma del neonato abbandonato a Terni è in stato di fermo, con l’accusa di infanticidio in condizioni di abbandono materiale e morale.

 

La donna ha 27 anni ed è già mamma di una bambina di due anni, particolare questo che rende un simile abbandono ancora più doloroso e difficile da accettare e comprendere.

 

Allo stato attuale, si trova in stato di fermo solo la mamma del neonato abbandonato; nessun provvedimento è stato preso confronti del compagno, lui (come la famiglia della donna) sarebbe stato all’oscuro della gravidanza. Tuttavia sono in corso ulteriori indagini e si attendono le risultanze dei referti autoptici.

L’esame sul cadavere del neonato si terrà oggi presso l’Istituto di Medicina legale del Santa Maria di Terni.

 

 

Va ricordato che la legge italiana prevede e garantisce il parto in anonimato, ovvero tutela il diritto della donna di partorire in ospedale, senza riconoscere il bambino e con completa assistenza e in piena sicurezza.

 


Fonte immagine it.123rf.com con licenza d’uso.

Leggi anche

Seguici