Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Un elicottero si è schiantato sul tetto di un grattacielo: morto il pilota

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

11 Giugno 2019

Instagram e Youtube hanno già incamerato e diffuso le immagini di quella che poteva essere una tragedia di dimensioni molto maggiori di quelle che ha assunto e che stiamo per racontare: un elicottero si è schiantato sul tetto di un grattacielo di 54 piani nel centro di Manhattan, a New York.

 

“Sembrava l’11 settembre”, questo il sunto delle testimonianze di chi ha assistito da vicino all’incidente.

 

Non si tratta di terrorismo, le autorità lo hanno escluso sin da subito. E’ più probabile che il pilota abbia avuto problemi tecnici al velivolo; complici forse le avverse condizioni meteorologiche potrebbe aver preso una decisione pericolosa, se non sbagliata: da solo a bordo, ha invaso uno spazio aereo soggetto a forti limitazioni. Sulla vetta di quei 54 piani, è possibile che il pilota volesse tentare un atterraggio di emergenza, malgrado il grattacielo mancasse di una pista d’atterraggio.

un elicottero si è schiantato sul tetto di un grattacielo

Un elicottero si è schiantato sul tetto di un grattacielo non lontano da Times Square, l’edificio, sito all’incrocio tra la 51esima strada e la Settima Avenue, ha vibrato sotto la spinta dell’impatto e molte persone si sono riversate in strada: in tanti hanno pensato a quel che accadde l’11 settembre.

 

La dinamica dell’impatto non è stata ancora chiarita, l’emergenza in volo sembra rimanere l’ipotesi più plausibile, peraltro alla guida del velivolo vi era un pilota commerciale di lungo corso, difficile, perciò, credere a una banale incuria o a una manovra semplicemente incauta.

 

Un elicottero si è schiantato sul tetto di un grattacielo, da dove proveniva il velivolo?

 

La stampa internazionale non ha tardato a dare informazioni sull’elicottero: Augusta A109E, era decollato dall’eliporto sulla 34ma strada solo 11 minuti prima dell’impatto. I tempi brevissimi di volo dimostrano che lo spazio aereo di Manhattan è stato invaso prestissimo, quasi subito dopo che l’elicottero ha preso quota.

un elicottero si è schiantato sul tetto di un grattacielo

Qual è il grattacielo coinvolto nell’incedente?

 

L’elicottero ha impattato sulla cima del grattacielo di Axa Equitable Center, all’interno dell’edificio sono allocati diversi uffici – si pensi a quelli della Citibank – nonché un rinomato ristorante francese “Le Bernardin”.

 

Quali effetti ha prodotto l’impatto?

 

Nel momento stesso in cui l’ elicottero si è schiantato l’intero edificio ha tremato, chi ha vissuto l’incidente parla di una “forte vibrazione”. In molti si sono riversati in strada, altri sono stati evacuati.  Sul tetto si è scatenato un rogo che i vigili del fuoco hanno prontamente messo sotto controllo.

Com’è possibile che uno spazio aereo tanto sensibile venga invaso così?

 

L’incidente ha avuto un esito tragico ma fortunatamente limitato, è morto il pilota del velivolo e nessun altro è stato fisicamente coinvolto dall’impatto. Ma questo incidente è destinato a destare polemiche, peraltro non si tratta di un caso così isolato:

 

  • lo scorso maggio un elicottero è finito nell’Hudson River, anche allora a bordo c’era solo il pilota;
  • nel marzo dello scorso anno un episodio più grave: un velivolo cadde nelle acque dell’East River, fra Manhattan e il Queens, morirono cinque turisti;
  • andando più indietro nel tempo, nell’agosto del 2009 nei cieli di  Manhattan un piccolo aereo si scontrò con un elicottero, il velivolo precipitò nell’Hudson e i morti furono in tutto nove, tra loro cinque italiani.

 

Leggi anche

Seguici