Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Papà lancia la figlia di 16 mesi dalla finestra

Papà lancia la figlia di 16 mesi dalla finestra e poi tenta il suicidio gettandosi a sua volta, la bambina è morta sul colpo, lui è ricoverato in ospedale.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

16 Luglio 2019

Erano a casa della nonna materna, era un giorno come tanti in una famiglia come tante, la mamma forse stava caricando la lavatrice quando il papà, 35 anni, ha preso tra le braccia sua figlia ed ha varcato l’uscio, gradino dopo gradino, partendo dal pian terreno, è arrivato al secondo piano, ha aperto la finestra che dalla tromba delle scale si apre sul cortile e da lì ha lanciato nel vuoto la sua creatura di 16 mesi. 

lancia la figlia di 16 mesi dalla finestra

Papà lancia la figlia di 16 mesi dalla finestra e poi si getta nel vuoto tentando il suicidio

 

L’uomo non riesce a seguire la figlia nella morte: complice un corpicino leggero e immaturo, la piccola è stata uccisa dall’impatto, mentre il papà è in prognosi riservata, gravemente ferito è ora ricoverato al Cardarelli di Napoli.

 

I fatti si sono consumati intorno alle 12.00 di ieri a San Giuseppe Vesuviano, hinterland Napoletano. La coppia, residente a Caserta, si trovava presso l’abitazione dei nonni materni.

 

Lui impiegato in uno studio legale, lei medico, la stampa nazionale pubblica una loro immagine negli abiti del matrimonio e insieme racconta dello sbigottimento del vicinato. Basta osservare la casa dove la tragedia s è consumata, una villetta elegante e curata, ove nulla lascia spazio a ipotesi di degrado o sottocultura. Eppure è accaduto veramente: un raptus ha oscurato la mente dell’uomo e trascinato nel buio un’intera famiglia.

lancia la figlia di 16 mesi dalla finestra

Fonte immagine TgCom24

Lancia la figlia di 16 mesi dalla finestra e poi si getta a sua volta

I corpi in terra e la constatazione del decesso della piccola, la mamma è sotto choc, gli inquirenti interrogano i parenti per cercare un movente o comunque per ricostruire il retroscena del delitto.

Le voci che riportano di litigi avvenuti domenica sera, piuttosto che di una coppia in  procinto di separazione non sono confermate e da sole nemmeno bastano a spiegare logicamente un atto così efferato.

Leggi anche

Seguici