Seguici:

The Ferragnez – la serie: perchè tutte le mamme (e i papà) dovrebbero vederla

The Ferragnez - la serie: tutte le mamme e i papà dovrebbero vederla perchè è di ispirazione al rispetto, alla spontaneità come coppia, come genitori e come famiglia.

Federica Federico

di Federica Federico

09 Dicembre 2021

L’ora zero scattata ed è online su Prime Video “The Ferragnez – La serie”! In molti si sono chiesti cosa c’è ancora da sapere e da vedere sul clan The Ferragnez, la ”spietata” condivisione pubblica della vita di coppia e familiare di Chiara, Fedez, Leone e Vittoria non è già abbastanza? Non basta la “marea di intimità e vita vissuta” che viene postata attraverso i profili Instagram dell’influencer e del cantante? No, non è abbastanza e sì, c’è dell’altro da vedere e di cui parlare.

 

Ma procediamo con l’ordine che The Ferragnez ci impone: la serie svela un momento ben preciso della vita della coppia, quello che va dalla fine del 2020 all’inizio del 2021. Dentro questo tempo (video-sintetizzato) c’è Sanremo, c’è Vittoria, ci sono le feste di Natale, c’è una familiarità molto variamente espressa e vissuta, ci sono le paure e la forza di una coppia che si dimostra più normale di quanto non si possa nemmeno immaginare.

 

The Ferragnez La Serie: premiere del nuovo show Amazon Prime

The Ferragnez La Serie: premiere del nuovo show Amazon Prime
Gian Mattia D’Alberto / ©LaPresse

Cosa svela The Ferragnez

Fedez e Chiara non hanno paura di essere ciò che sono, questo lo avevano già dimostrato, ma in “The Ferragnez” è lampante se non catalizzante. Ecco perchè, in pochi punti strategici, vince la spontaneità:

  • Due scale valoriali diverse, e ora io vi chiedo: “Quale coppia non è diversa nelle priorità e nel modo di esprimerle anche come genitori?”
  • Due modi diversi di vivere le feste e il coinvolgimento familiare, e quale coppia non è diversa nel rapporto con le origini e con le circostanze che coinvolgono le famiglie di appartenenza?
  • L’incessante bisogno di sentirsi appoggiati l’un l’altro, e quale coppia non vive la fisarmonica dell’appartenenza: il piacere di sentirsi forte per merito dell’altro e il dolore di sentirsi, invece, a tratti vulnerabile a causa dell’altro?
  • Il bivio tra spontaneità e difficoltà di incontrarsi sempre e comunque, e quale coppia non soffre questo “limite”, proprio della comunicazione lunga: “Quando fai così-quando sei così, io proprio non ti capisco!”

 

Il clan dei Ferragni e l’aggregazione per Fedez

Quello che colpisce della serie è la spontaneità, una normalità viva che emerge laddove non ce l’aspettiamo: siamo davanti al video ma, soprattutto per merito della natura di Fedez, siamo lì con loro e la nostra presenza riesce a non condizionare nessuno. La felicità di Leone e la verità di una coppia che vive momenti di profonda normalità rappresentano un punto di forza, non della serie The Ferragnez, ma del messaggio che comunicano i protagonisti: non sono i soldi a fare la felicità, non è la fama e la ricchezza che ti libera dalla normalità degli equilibri familiari e se vuoi essere famiglia in quel lungo tempo che è la vita, semplicemente, devi stare al gioco e accettare di ingoiare anche qualche boccone amaro.

 

Cosa svela e cosa ci dimostra The Ferragnez – la serie

Questa serie ci dimostra che abbiamo tutti bisogno, come famiglie e come coppie, di sentirci parte, di essere amati e di amare, di non essere giudicati, piuttosto di venire accolti. The Ferragnez è ispirato al rispetto, ci insegna a dirci: “Mi dispiace”; ci stimola a prenderci cura l’uno dell’altro e ci mostra in modo inequivocabile come gli umori di ciascuno, all’interno di un nucleo familiare, ricadono inevitabilmente sugli altri.

 

L’Ambrogino d’oro che cambia la concezione di fare rete “influenzando positivamente”; la maternità e la paternità vissute senza nascondere la paura e la debolezza, ma alla costante ricerca della forza e infine la riconquista, questa è la verità di The Ferragnez. In conclusione, possiamo invidiarli perché hanno una casa da paura, un albero di Natale da film holliwoodiano, una marea di soldi, sono strafighi e popolari, ma quantomeno dobbiamo riconoscere che mettono a nudo una verità che permette a chiunque di riconoscere l’umanità di questa famiglia con tutti i suoi imbarazzi, i nervi scoperti e la dolcezza di essere esseri fragili. In questo modo diventiamo tutti un po’ Ferragnez.

 

La mamma di Chiara definisce la storia d’amore tra Chiara e Fedez, volendo dare loro un titolo: “Felice incontro tra due opposti”. Questo titolo possiamo mutuarlo in tanti e dovremmo farlo nostro, smettendo, in qualche modo, di ricercare la perfezione per vivere l’imperfezione meravigliosa della vita.

 

La cosa che mi è piaciuta di più delle prime puntate online è Fedez in versione Babbo Natale: si è lasciato torturare per 8 ore di trucco estenuante pur diventare un vero vecchio Babbo Natale e comparire davanti a Leone, ma suo figlio in un micro secondo, ancora sull’uscio di casa, lo ha riconosciuto come il suo papà… questa scena semplicemente non ha prezzo!



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici