Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il Cane aiuta il Bambino Malato: Quando Ogni Speranza Sembrava Persa è Accaduto Questo

La storia di Colonel, il cane che aiuta il bambino malato.

Arianna Marrese

di Arianna Marrese

22 Maggio 2015

Gli animali, fin dall’antichità erano venerati come esseri dotati di poteri soprannaturali e divini in grado di curare l’uomo, sono stati riconosciuti come veri e propri terapeuti con il diffondersi della Pet Therapy, metodo di terapia che utilizza il rapporto uomo-animale per guarire i pazienti, poiché secondo alcuni medici la vicinanza e il rapporto con un “pet” (animale) possono effettivamente essere una soluzione in grado di migliorare la salute fisica o psicologica di un ammalato. Ed è proprio quello che accade a Calonel, il cane che aiuta il bambino a guarire dalla malattia da cui è affetto.

Ma in che modo il cane aiuta il bambino ammalato?

il cane che aiuta il bambino

Caleb ha solo sei anni quando un incidente stradale, gli causa numerose fratture e un gravissimo trauma cranico tanto da far credere ai genitori di non riuscire a sopravvivere, ma la voglia di vivere di questo piccolo uomo riesce non solo a salvargli la vita ma anche a farlo riprendere totalmente grazie all’aiuto di un fedele animale.

Tra le più grandi domande che si può porre chi è intorno ad una persona affetta da questo tipo di sofferenza vi è sicuramente il perché questa disgrazia sia accaduta proprio a chi si vuol bene, se poi si parla di bambini la riflessione di una giustizia divina non troppo imparziale e equa è del tutto scontata e dovuta. L’ alleanza terapeutica, che concilia degenti e animali fornisce sempre speranza sia nelle aspettative del malato, sia in quelle dei parenti che si aggrappano ad ogni cosa pur di incoraggiare il proprio caro a combattere per la malattia da cui è affetto.

Se si tratta di bambini ,il tutto è ancora maggiormente amplificato, ecco perché vogliamo raccontarvi  questa storia in cui il cane aiuta il bambino a combattere la sua infermità.

il cane che aiuta il bambino  La guarigione da fratture comporta una lunga terapia per la ripresa totale del paziente, ecco perché i genitori di Caleb consigliati dai dottori che hanno in cura il bambino, decidono di affidarsi ad una terapia tramite il metodo alternativo della pet -therapy, con l’augurio di migliorare l’aspetto psicomotorio del piccolo.

Il bambino, dopo l’incidente, sarà costretto a lavorare attraverso vere e proprie forme di riabilitazione a schemi e abitudini posturali e motorie che agiscono stimolando il tono muscolare e in situazioni di atrofia e favoriscono la motricità anche in persone con handicap totale o parziale.

Quando Caleb, inizia a riprendersi lentamente dall’incidente, gli viene affidato un cane da terapia, Colenel, ed è proprio grazie al rapporto interpersonale che il bambino riesce a creare col suo nuovo amico, che il piccolo diventa pian piano capace di riprendere il controllo dei propri movimenti fino a raggiungere la quasi totale guarigione, interagendo con il cane. il cane che aiuta il bambino Un’esperienza di vita incredibile, che lascia davvero attoniti, e ci fa riflettere sul fatto che la guarigione di ogni malattia parte dalla testa, le medicine spesso nulla possono quando il rifiuto alla vita è anzitutto mentale. Forse, proprio animati da questo convincimento, i genitori del bambino hanno iniziato e condotto questa terapia sperimentale; loro sono andati avanti e hanno guarito il proprio figlio soprattutto grazie all’amore, quello di un animale, che rimane uno dei più puri in assoluto perché incondizionato.

Forse a parole, le emozioni di questa storia non si possono spiegare ecco perché abbiamo deciso di mostrarvi direttamente il video della storia della guarigione del nostro piccolo amico e del suo cane:

 

Leggi anche

Seguici