Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come spiegare l’autunno ai bambini

Autunno: come spiegare ai bambini cosa succede in autunno

Federica Federico

di Federica Federico

24 Settembre 2012

come spiegare l'autunno ai bambiniÈ autunno! I piccoli percepiscono naturalmente le variazione climatiche, inoltre con la fine dell’estate e la ripresa dei ritmi lavorativi avvertono la necessità di adattarsi nuovamente a diversi equilibri.

In che modo possiamo rivelare ai bambini più piccoli (particolarmente a quelli in età prescolare) i segreti dell’autunno, come dobbiamo aiutarli a comprendere l’alternanza delle stagioni e la necessità di adeguarsi a ritmi differenti rispetto all’estate?

I bambini sono sempre ottimi osservatori e percepiscono con delicata sensibilità i cambiamenti; quando vogliamo interagire con loro per chiarire le cose della vita è buona abitudine partire da ciò che i piccoli osservano e vedono. Allora domandiamoci innanzitutto cosa scorgono di diverso i nostri figli guardando il mondo mentre avanza la stagione autunnale.

come spiegare l'autunno ai bambini

  • Per i bambini autunno è color oro, arancio, giallo e marrone;
  • autunno è freddo che pizzica la pelle;
  • autunno è il giorno che si fa più breve, è il buoi sul cielo che cala anticipatamente;
  • autunno è preludio d’inverno, nel mondo animale c’è chi sbadiglia e chi già sonnecchia preparandosi al letargo;
  • autunno è frutta secca e zucche.

I colori e le foglie:

come spiegare l'autunno ai bambiniD’autunno danzano le foglie degli alberi,  liberandosi dai rami volteggiano nell’aria sino ad incontrare la terra ove stendono tappeti dorati. Ogni foglia ha catturato l’oro del sole ed ora ha il giallo, l’arancio e il marrone; pian piano le foglie dimenticano il verde!

Portiamo i bambini a raccogliere qualche foglia ingiallita e caduta dai rami, facciamogli sentire il fruscio del fogliame che sotto i passi dell’uomo si rompe e canta.

Con le foglie autunnali i bambini possono fare dei collage e insieme a noi grandi possono ideare composizioni ornamentali.

Mettiamo dei disegni da colorare a disposizione dei bambini, disegni autunnali capaci di rappresentare i simboli di questa nuova stagione e con il bambino indaghiamone così i colori. I piccoli impareranno che l’autunno ha sfumature di giallo che vanno dall’oro all’arancio, e osserveranno che il marrone dei ricci e delle castagne è caldo e suggestivo.

Ai ragazzini più grandi (dai 6anni in su) possiamo insegnare qualcosa in più:

come spiegare l'autunno ai bambiniil fenomeno delle foglie ingiallite è uno degli esempi più diffusi e facilmente osservabili di “quiescenza vegetale.  Alcuni organismi vegetali presenti in natura hanno bisogno di “proteggere se stessi” per resistere alle basse temperature: la quiescenza vegetale è un sistema di autodifesa che moltissimi alberi mettono in pratica. Di fatto l’organismo vegetale che va in quiescenza riduce le sue funzioni vitali. Questo calo delle funzionalità vitali è proprio di diversi organismi viventi, lo mettono in pratica anche molti animali e la quiescenza animale si realizza con il letargo.

 Le tartarughe di terra, che in tanti tengono in giardino o  in grandi vasi sul balcone, scavano “tunnel” sotto il terreno e lì si rintanano sino alla primavera.

tartaruga letargo autunno

Con la quiescenza gli organismi cellulari che rendono vivi gli alberi rallentano la loro attività, così cala l’energia vitale di ogni arbusto che va in quiescenza. Abbassando il suo standard energetico l’organismo vivente ammortizza lo stress ambientale. E nel nostro caso gli alberi, che in autunno liberano le foglie gialle dai rami, si preparano  ad affrontare il freddo invernale proteggendo se stessi e conservando le energie per rifiorire in primavera. Non tutti sanno che anche le specie sempreverdi come le conifere riducono la loro attività.

  • Come cadono le foglie?

Ai ragazzini un po’ più grandi (dai 6 anni in su) è possibile illustrare anche il meccanismo attraverso il quale le foglie cadono dagli alberi.autunno foglie che cadono

Cosa succede ad un albero quando perde le sue foglie? Nessun angioletto né alcun uccellino strappa le foglioline dagli alberi!

Ogni pianta caducifoglia (così vengono chiamate le piante che perdono le loro foglie durante la stagione fredda) perde in autunno il proprio corredo di foglie. La caduta avviene come conseguenza della creazione di uno «strato di separazione» tra l’albero e il picciolo della foglia; tale separazione provoca la caduta.

Un albero spoglio non è una albero inerme, la vita dell’arbusto non è ferma in esso si formeranno le gemme essenziali per la nuova fioritura primaverile.

 

Il freddo che pizzica la pelle … l’aria diventa fresca ma non è ancora fredda:

Al mattino andando all’asilo dobbiamo indossare il giubbino e tal volta apriamo l’ombrello perché piove. Alla sera il pigiama deve essere a maniche lunghe e dall’armadio abbiamo preso la copertina in piquet.

L’aria si fa giorno dopo giorno sempre più frizzante lasciando intendere che il tepore dell’estate sta per diventare un ricordo lontano.

<<Mamma perché non andiamo più al mare, perché il cielo è più grigio e fa più freddo?>>

autunno foglie che cadono Al bambino la periodicità della natura va chiarita con semplicità.

Il clima periodicamente cambia e segue dei cicli naturali. In questo momento dell’anno, chiamato autunno, l’aria, da calda che era, diventa fresca ma non ancora fredda. Si tratta di un fenomeno del tutto naturale: stiamo vivendo un cambio di stagione.

Le stagioni sono 4: autunno, inverno, primavera ed estate.autunno foglie che cadono

L’autunno e la primavera sono stagioni di mezzo capaci di mediare tra il caldo ed il freddo. In autunno l’aria calda dell’estate diventa un ricordo pian piano si stempera e il clima diventa fresco, si sta preparando l’inverno!

Le stagioni si susseguono e specificano l’alternanza del caldo col freddo.

In autunno il sole sta in cielo per meno tempo e va a dormire più presto, perciò la luna e le stelle impegnano il cielo prima rispetto all’estate e le giornate si accorciano.

Mentre nel mondo vegetale le foglie si fanno gialle e lasciano i rami degli alberi nel mondo animale molti sono gli animaletti che si preparano al riposo invernale.

autunno foglie che cadono

Alcuni animali, come il ghiro, i serpenti e i pipistrelli, non sono capaci di resistere al freddo dell’inverno e per questo preparano accoglienti tane per rifugiarsi durante l’inverno, dormire o sonnecchiare (alcuni animaletti fanno anche scorte di cibo).

Anche rispetto al letargo ai ragazzini più grandi (dai 6anni in su) è possibile dare qualche ulteriore spiegazione:

nel mondo animale (come in quello vegetale)  durante la stagione fredda vi sono autunno foglie che cadono degli organismi viventi che ricorrono alla quiescenza.

Gli animali diminuiscono le loro funzioni vitali dormendo, si ricoverano in una «tana» e si abbandonano ad un sonno più o meno profondo: di questi animali si dice che vanno in letargo.

Durante il letargo il battito del cuore decelera  e la temperatura corporea si abbassa: in alcune specie si abbassa di poco (per esempio negli orsi passa da 37 a 31 gradi centigradi), in altre specie scende di molto (per esempio cala notevolmente la temperatura del corpo dei ricci).

Per molti animali il sonno del letargo è ininterrotto e la loro sopravvivenza è garantita solo dalle scorte di grasso accumulate.

Vanno in letargo i ghiri, gli orsi, gli scoiattoli, i pipistrelli, alcune tartarughe di terra e altri rettili.

Le lucertole, le rane, le lumache e le chiocciole si nascondono in qualche scanalatura del terreno ove si addormentano fino a primavera.

autunno foglie che cadono Le chiocciole per isolarsi completamente dal mondo esterno ed impedire al freddo di infrangere il loro sonno chiudono il loro guscio con una membrana.

autunno foglie che cadono Alcuni animali in inverno migrano, lo fanno anche le rondini. Il rondone comune è la specie più nota.

Delle rondini, quando arrivano con i primi tepori primaverili, si dice che vengano a far primavera ed infatti  in Italia questi uccelli arrivano in proprio durante la primavera, in Autunno (più precisamente nel corso del mese di settembre) ripartono per tornare in Africa centrale.

Oltre agli animali letargici e agli animali migratori ve ne sono pure altri che in inverno muoiono perché non sopportano le basse temperature ed hanno un ciclo di vita inferiore all’anno: d’inverno non sopravvivono molti insetti. Questi animali tuttavia non si estinguono perché in autunno, prima che sopraggiunga il freddo e la morte, depositano le uova in luoghi protetti. In primavera da quelle uova nasceranno le larve che poi si trasformeranno in insetti adulti.

autunno foglie che cadono Attenti allo scoiattolo, d’inverno si rintana ma non va in letargo!

Lo scoiattolo è un animale poco attivo d’inverno e quindi, per sopperire all’inattività invernale, durante i mesi caldi e tiepidi immagazzina le eccedenze di cibo distribuendole in diversi depositi. Normalmente si annida negli alberi dove, al centro di qualche biforcazione dei rami, costruisce un «nido». La casa dello scoiattolo, nel cuore dell’albero, è  di solito a forma di cerchio. Ogni volta che lo stomaco borbotta gli scoiattoli escono dalla loro tana per raggiungere uno dei depositi in cui hanno lasciato il cibo. E per trovare la giusta via usano il naso, seguono, infatti, l’odore del cibo!

Qualche zucca, qualche fantasmino e alcune streggette lasciano presagire la prossima festa di Halloween.

halloween per bambini

Cosa si mangia in autunno?

frutta autunno dietaL’autunno è arancione come la zucca, le arance e i cachi!

Le zucche sono un dono tipico dell’autunno ed il mese della zucca per eccellenza è ottobre.

Le arance oltre ad essere belle, sode, tonde e colorate, rappresentano un alleato per la salute dei più piccoli: ogni arancia contiene sino a 60mg di vitamina C, quindi mangiando arance si aiuta l’organismo a difendersi da influenza, virus para influenzali e malanni di stagione.

L’autunno è vendemmia quindi è uva! L’una è profumata, succosa e dolce, è buona e fa bene. L’uva ha un elevato potere disintossicante, mangiandola puliamo il nostro corpo dalle tossine accumulate in estate.

In autunno dalla terra sbocciano anche i porri, il gusto delicato del porro lo rende appetibile ed in genere è gradito anche ai bambini.  Non sottovalutiamo i porri, ottimi nella frittata, hanno molte proprietà benefiche: sono antisettici, depurativi, lassativi e diuretici.

In autunno i boschi profumano di funghi. È già settembre il mese in cui si va per boschi a far funghi. I funghi possono e devono essere raccolti solo dai conoscitori, alcune specie non sono commestibili e sono nocive per la salute.

Resta il fatto che la natura in autunno ci concede splendidi e ricchi funghi, fonte anche di vitamina A,B e D.

AUTUNNO BAMBINIL’autunno è anche la stagione della mela cotogna, ottima per le confetture, ricca di minerali, potassio, calcio, magnesio e ferro, carica di oligoelementi. Perfetta nella dieta dello studente perché apporta una buona quantità di fosforo.

L’autunno è marrone come le castagne che a settembre incominciano la loro maturazione. Il profumo delle castagne è già un esperienza memorabile, il loro sapore, poi, rappresenta la prima carezza dell’inverno che arriva.

autunno bambini

Buon autunno a tutti

Leggi anche

Seguici