Seguici:

Di Quanto Calcio ha Bisogno un Bambino ogni Giorno

Quanto calcio serve ai bambini per la buona e corretta formazione delle ossa e dei denti, per una sana crescita in salute e come si può sostituire il latte:

di Margherita Odore

25 Febbraio 2016

Il calcio è un importante, essenziale per il benessere del nostro organismo, soprattutto per la buona salute di ossa e denti. Il nostro corpo ha bisogno di parecchi minerali che devono essere assunti attraverso una sana ed equilibrata alimentazione. I più importanti tra questi solo: calcio, magnesio, fosforo, sodio e potassio.

I minerali assolvono a tre funzioni principali: compongono lo scheletro, in quanto sali solubili aiutano controllare la composizione dei liquidi all’interno del corpo e infine integrano in modo essenziale di molti enzimi e proteine.

L’assorbimento del calcio, che avviene attraverso l’intestino, richiede l’intervento di più fattori, tra cui il più importante è la vitamina D la cui sintesi all’interno dell’organismo viene stimolata dalla luce del sole.

Il calcio insieme, appunto, alla vitamina D ha il merito di far crescere i bambini con schiena dritta, muscoli tonici, gambe dritte, insomma: nel rispetto di tutti i canoni della salute e “robustezza” fisica.

calcio latte

Infatti, il 90% del calcio è accumulato nelle ossa e nei denti, mentre il restante 10% si trova nel sangue, dove comunque interviene in funzioni importanti, in particolare nei fenomeni relativi alla coagulazione. Ecco perché questo alimento è davvero prezioso per la salute e il benessere del nostro organismo, e soprattutto per quello dei bambini.

Ma, a questo proposito, è necessario evidenziare che un regime alimentare vario può prevedere alimenti che facilitano e altri che rallentano l’assorbimento del calcio.

Ecco qualche esempio: il lattosio favorisce l’assorbimento, mentre le verdure che contengono ossalati (spinaci, fagioli, tè) e anche un’eccessiva introduzione di fibre lo riducono.

Vediamo insieme qui su Vita da Mamma qual è il fabbisogno giornaliero di calcio, in base all ’età, dove trovarlo, come assumerlo e come inserirlo all ’interno del regime alimentare del vostro bambino.

La quantità di calcio necessaria all’organismo dipende dall’età, di seguito elenchiamo gli apporti giornalieri consigliati:

  • Bambini da 1 a 3 anni: 500 milligrammi;
  • Bambini dai 4 a 8 anni: 800 milligrammi;
  • Bambini e ragazzi dai 9 ai 18 anni: dai 1000 ai 1300 milligrammi.

Nell’ultima fascia d’eta su elencata l’apporto di calcio deve essere maggiore, considerato che questa fase del ciclo di vita corrisponde al periodo di crescita maggiore delle ossa.

Adesso scopriamo i cibi che contengono una buona quantità di calcio. Il primo è senza dubbi:

  • il latte con i suoi derivati (formaggio, yogurt e altri latti fermentati, gelati, budini);
  • alcuni tipi di legumi secchi (ceci e lenticchie);
  • le verdure a foglia verde scuro (esclusi gli spinaci);
  • molti prodotti del mare (sardine,vongole, cozze);
  • arance e mandorle;
  • anche alcune acque minerali (bicarbonato calciche) ne contengono in discreta quantità: si è visto, infatti, che il calcio contenuto nell’acqua, al contrario di quanto si pensava in passato, viene assorbito.

Può succedere anche nel primo anno di vita (spesso intorno agli 8 mesi, quando rifiuta il latte della merenda) che il bimbo rifiuti il latte. Il latte si può sostituire tranquillamente con i suoi derivati.

Un bicchiere di latte contiene circa 240 mg di calcio, e 250 g di latte equivalgono a:

  • 2 vasetti di yogurt,
  • 160 g di gelato;
  • 75 g di mozzarella;
  • 50 g di stracchino;
  • 20 g di formaggio grana.

Inoltre, è fondamentale ricordare che l’organismo riesce ad assorbire nell’arco della giornata una quantità di calcio pari al 35-40% .

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici