Seguici:

Bambino Incastrato tra 2 Culle, Rischiava di Impiccarsi

Gravissimo pericolo per un bambino incastrato mentre scavalca la sua culla

Gioela Saga

di Gioela Saga

11 Aprile 2016

Con i bambini non bastano mai 100 occhi e ne abbiamo una dimostrazione ogni giorno: una storia realmente accaduta di un bambino incastrato tra due culle ci fa rendere conto di quanto le possibilità di trovarsi davanti ad un incidente domestico grave siano veramente innumerevoli e impensabili.

Bambino incastrato tra 2 culle: poteva trasformarsi in una tragedia

bambino incastrato tra due culle

 

 

Questa storia ci fa capire come dobbiamo sempre stare con gli occhi aperti e soprattutto pensare a tutti gli imprevisti che possono accadere, anche di fronte a cose che consideriamo innocue o di routine. Non vuole dire vivere con il terrore o con l’ansia ma comunque acquisire una certa soglia di consapevolezza e sensibilità verso i pericoli e gli imprevisti possibili.

La mamma che racconta la storia si chiama Alison Johnson e il suo post sul social Facebook ha avuto un impatto notevole con quasi 50.000 condivisioni che ci fanno comprendere come sia importante condividere storie che possono diventare insegnamenti e fonti di precauzione per tutti.

bambino incastrato tra due culle rischiava di impiccarsi

Quando Alison, qualche giorno fa, mette a dormire per il sonnellino di tarda mattinata suo figlio Caleb, di 18 mesi, non poteva presagire a quale pericolo lo stesse esponendo senza rendersene conto. Come sempre la mamma lo mette nella sua culletta proprio vicino a quella della sua sorellina gemella Libby.

Pochi minuti dopo la mamma sente delle urla provenire dalla cameretta dei gemellini e trova il piccolo Caleb con la testa incastrata tra una culla e l’altra mentre stava cercando di scavalcare il suo lettino per andare in quello della sorellina. Sarebbero bastati pochi altri minuti perché il piccolo si fosse trovato impiccato con conseguenze tragiche e irreversibili.

La mamma riflette sul fatto che molte mamme come lei, con due figli gemelli o molto vicini di età, sono solite fare la stessa cosa che aveva fatto lei, ovvero mettere le due cullette una a fianco dell’altra, senza ragione apparente per pensare che si tratti di una fonte di pericolo e invece… questo episodio invita ancora una volta a riflettere e prendere le dovute precauzioni.

bambino incastrato tra due culle rischiava di impiccarsi

Voleva solo raggiungere la sorellina e invece si trova con il bambino incastrato con la testa rischiava di impiccarsi

Il corpicino di Caleb è scivolato tra un lettino e l’altro, ovviamente con il freno azionato, in modo da non dare la possibilità ai lettini di allontanarsi con la pressione esercitata dal piccolo, mentre la sua testolina è rimasta incastrata tra le due culle, con il bambino incastrato penzoloni che cercava con tutte le sue forze un appiglio per potersi divincolare e uscire, sbattendo piedi e mani in modo irrefrenabile.

“Era appeso per la testa!” dice la mamma che non può ancora pensare a quello che è successo e poteva poi succedere se non fosse intervenuta subito.

Bambino incastato: poteva trasformarsi in una tragedia incredibile

La giovane mamma ringrazia solo il cielo che quel giorno, per pura fortuna o non sa che altro, non ha seguito la sua solita routine. Ovvero, normalmente, approfittando del sonnellino dei due piccoli, si faceva una doccia. Se fosse successo questo anche in quel momento, il piccolo Caleb probabilmente sarebbe morto perché la mamma non avrebbe mai sentito le urla del bambino incastrato!

Alison non aveva mai pensato che le culle messe in quel modo potessero rappresentare un potenziale pericolo, per questo esorta a condividere la sua storia perché molte mamme come lei non possano incorrere nello stesso rischio ed essere magari “meno fortunate”: magari non riguarda voi ma potrebbe riguardare altri, la condivisione è importante!

La mamma non riesce a togliersi dagli occhi l’immagine del suo bambino incastrato e appeso per la testa e pensarci è sconvolgente. Alcune mamme che hanno commentato il post di Alison hanno osservato anche che la stessa cosa può avvenire nel caso in cui la culla sia addossata ad un altro mobile o ad una parete. Meglio essere completamente prudenti e prevenire qualsiasi incidente domestico.

Fonte: Stuff.co.nz



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici