Seguici:

Bonus Bebè 2016 Negato alla Mamma di 4 Gemelle

Il Bonus Bebè 2016 è una misura economica di sostegno alla maternità che spetta rispetto ad ogni figlio partorito, adottato o in affidamento pre adottivo.

Federica Federico

di Federica Federico

17 Aprile 2016

L’Eco di Bergamo titola: “Quattro gemelle, ma un solo parto. Negati bonus bebè a una mamma.” E racconta di un parto quadrigemellare che la mamma non riesce a registrare contestualmente all’interno del modulo online per l’ottenimento del Bonus Bebè 2016.

Secondo la fonte stampa (L’Eco di Bergamo – notizia di oggi, domenica 17 aprile 2016), da una mamma 39enne sarebbero nate 4 bimbe in un unico parto: Francesca, Stefania, Marcella e Giulia. La richiesta del Bonus Bebè 2016 sarebbe stata parzialmente negata alla loro madre per una materiale impossibilità ad effettuare la registrazione dei 4 parti contestuali.

Bonus Bebè 2016, ATTENZIONE: tutte le mamme di gemelli devono sapere che l’assegno di maternità, comunemente detto bonus bebè, rappresenta una misura di sostegno alla maternità pensata per ogni figlio nato, adottato o in affido pre-adottivo dal 1° gennaio 2016.

bonus bebè 2016 gemelli

La ratio legis, ovvero il senso della legge, vuole che l’assegno sostenga ogni singolo figlio, e ciò dovrebbe valere sia in caso di parto gemellare che in caso di adozione contestuale di più minori.

In tal senso, il consiglio migliore da dare a ogni mamma di gemelli che incorra in una difficoltà tecnica di registrazione del Bonus Bebè è affidarsi a un Caf oppure a un legale rappresentante.

Ricordiamo cos’è il Bonus Bebè 2016:

Il bonus Bebè legislativamente è chiamato “assegno mensile di maternità”. Rappresenta una misura economica a sostegno delle nascite, degli affidi pre-adottivi e delle adozioni senza affidamento avvenuti tra il 1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016.

A chi spetta il Bonus Bebè 2016:

L’assegno mensile di maternità spetta alle madri sprovviste di trattamento previdenziale di indennità di maternità che abbiano un indicatore Isee per l’anno 2016 non superiore a 16.954 euro.

Il medesimo assegno può essere domandato e ottenuto dalla madre lavoratrice ma soltanto per la corresponsione della differenza tra il trattamento che già percepisce e i 338,00 euro previdenziali.

Il Bonus Bebè si sostanzia in un assegno pari a 338,00 euro al mese erogato per massimo 5 mensilità.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici