Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il Bambino NON Vuole il Latte: Ecco Come Sostituirlo

Quasi sempre, nel corso dello sviluppo di un bambino, arriva una fase in cui non gradisce il latte. Ecco cosa fare, se il bambino non vuole il latte:

Dott.ssa Maria Paola De Biase

di Dott.ssa Maria Paola De Biase

09 Febbraio 2017

Il bambino non vuole il latte, come sostituirlo?

Il latte è da sempre considerato importante nella dieta di un bambino perché è un alimento completo dal punto di vista nutrizionale e contribuisce alla sua crescita e al suo sviluppo.

Spesso da una certa età in poi però i bambini possono non gradire più questo alimento nella loro colazione.

Quando il bambino non vuole il latte, come possiamo sostituirlo?

bambino non vuole il latte

Il latte è costituito da proteine di alta qualità, carboidrati semplici, in particolare lattosio, e grassi. Apporta anche molto calcio, fondamentale per la salute e l’accrescimento delle ossa e per lo sviluppo dei denti.

 

Dobbiamo quindi trovare un sostituto valido che abbia caratteristiche simili o comunque assicurarci che i nutrienti (micro e macronutrienti) che fornisce il latte siano introdotti mediante altri alimenti durante la giornata.

 

l latte è noto per il suo contenuto di calcio.

Quindi per quanto riguarda l’apporto di calcio, nei bambini il latte può essere sostituito da latticini o formaggi, quali mozzarella o yogurt o parmigiano o ricotta. O i legumi, altri alimenti ricchi di calcio: fagioli, piselli, ceci, lenticchie, fave devono essere presenti costantemente nella dieta di un bambino.

Il consumo ideale è di almeno tre volte alla settimana, secondo le linee guida della sana alimentazione italiana.

 

Nella colazione dei bambini il latte può essere sostituto tranquillamente con altri alimenti. Il latte è infatti un alimento ideale solo per i lattanti, che possono mangiare solo latte. Una colazione che non prevede latte potrà essere comunque completa dal punto di vista nutrizionale.

Se il bambino non vuole il latte possiamo proporgli un bicchiere di succo di frutta o di spremuta di arance o pompelmo o melagrana oppure uno yogurt in vasetto o da bere.

Quando il bambino non vuole il latte perché è il sapore a non piacergli possiamo proporgli anche alternative vegetali, come il latte di riso, di mandorle, di soia, di avena.

 

Per quanto riguarda i succhi di frutta è bene proporre al bambino un succo che sia 100 % frutta, che sia senza zuccheri aggiunti. L’ideale sarebbe fare un succo di frutta in casa, servendoci della frutta di stagione, facendo anche un mix di vari frutti. Per il bambino che gradisce la frutta di primo mattino anche una macedonia di frutta è una valida alternativa.

 

A completare la colazione possiamo offrire al bambino delle fette biscottate con la marmellata o con una crema di nocciole fatte in casa oppure con dei biscotti (semplici, senza olio di palma preferibilmente), che forse sono più pratici e veloci oppure con una fetta di dolce fatto in casa, come ad esempio un ciambellone allo yogurt, una crostata di frutta, una torta di mele o una torta di ricotta.

bambino non vuole il latte

Quindi se il bambino non vuole il latte, non occorre forzarlo in alcun modo per cercare un modo per somministrarglielo. L’importante è che segua un’alimentazione equilibrata che non escluda altri alimenti, frutta, verdura e pesce compresi.

Se il bambino non vuole il latte a colazione, la cosa più importante è trovare alternative che gradisce in modo che il primo pasto della giornata, quello più importante che ricarica l’organismo e lo prepara ad affrontare una nuova giornata, non venga saltato.  Anche se noi italiani siamo abituati alla classica colazione con il latte (anzi, caffellatte), non significa che eliminarlo crei problemi!

Leggi anche

Seguici