Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come Riciclare un Vaso Rotto: Idee Creative

Il riciclo creativo non è la passione di tutte, ma spesso suggerisce idee facili da realizzare. Ecco perché riciclare un vaso rotto vale davvero la pena!

Anna Pannico

di Anna Pannico

26 Ottobre 2016

Per la maggior parte degli oggetti l’abitudine è di gettarli via quando diventano poco funzionali o si rompono. Il fai da te creativo e con materiali di seconda mano, invece, trova ragione proprio nel riciclo degli oggetti inutilizzati, dando vita ad idee non solo originali ma talvolta estremamente utili. Oggi Vita da Mamma vi dà qualche consiglio su come riciclare un vaso rotto in una maniera del tutto nuova.

E’ possibile creare all’interno di un vaso rotto dei veri e propri mini giardini, ideali per dare un tocco di originalità agli spazi verdi e balconi.

riciclo vaso rotto

 

I vasi più utilizzati in casa sono indubbiamente quelli di terracotta, belli a vedersi ma altrettanto fragili nel rompersi e spaccarsi. Siamo sicuramente abituate a considerarli inutilizzabili alla prima crepa più profonda, ma non è così.

Allora perché non approfittare di un vaso rotto fortuitamente per dare libero sfogo alla fantasia? Con alcuni semplici passaggi ecco come costruire un “giardino artigianale” dai pezzi di un vaso rotto:

  • Come prima cosa mettete del terriccio nel frammento di vaso rotto più grande, più o meno fino alla metà.
  • Successivamente inserite in questo terriccio il frammento di vaso più piccolo, proseguendo con l’aggiunta di altro terreno.
  • Dopo questi primi passaggi  di assemblaggio dei due cocci più grandi del vaso rotto, vi accorgerete di una piccola striscia di terriccio creata sul lato, che dà proprio l’idea di una scala o di un sentiero che porta ad uno spazio situato su di un piano rialzato.

E’ possibile creare questo effetto “stradina” mediante l’impiego di sassolini, oppure realizzando gli scalini di una scala con i pezzi più piccoli del vaso rotto.

  • Arrivati a questo punto è tutta opera della vostra fantasia! Potete decorare il giardino nato da un vaso rotto con qualsiasi tipologia di pianta, aggiungendo le decorazioni che più vi piacciono.

Su quello che abbiamo definito piano rialzato, potete piantare piante grasse, piantine sempreverdi o anche erbe aromatiche.

Gli accessori da impiegare per le decorazioni potete prenderle da qualche giocattolo, ad esempio una vecchia casa delle bambole. Un’altra idea potrebbero essere pigne e legnetti secchi.

Per coloro che invece sono più portati nelle creazioni manuali, potete decorare il vostro giardino ricavato dal vaso rotto cimentandovi nella costruzione di case, castelli, torri e gnomi. Queste decorazioni sono anche reperibili in commercio, quindi potete acquistarle, oppure dipingerle con colori più resistenti anche agli esterni.

A seconda del modo in cui i pezzi del vaso rotto si presentano, potete procedere a creazioni differenti.

 

Se il vaso si è rotto in maniera tale da non avere il frammento più piccolo da inserire nel terriccio, potete procedere alla stessa maniera, ma senza creare il piano rialzato. Ancora, potreste aggiungere allo scheletro del vostro giardino così come lo abbiamo spiegato, altri cocci del vaso rotto creando una struttura ancora più alta. Così facendo potreste collocare differenti tipologie di piante nei diversi piani, rendendo la creazione ancor più ricca.

Alla fantasia non vi sono limiti, e realizzare un piccolo giardino con i pezzi di un vaso rotto, è tutta questione di creatività.

 

Vita da Mamma è candidata ai Macchianera Internet Awards 2016, se ti è piaciuto questo articolo e se ti piace il nostro lavoro votaci cliccando sull’icona ufficiale che trovi qui sotto.

Perché la scheda sia valida è necessario votare per almeno 10 categorie a scelta (Vita da Mamma è nella n°28 Miglior sito per Genitori e Bambini).

Clicca qui sotto e VOTA per NOI:

 

mia16nomination-med

Leggi anche

Seguici