Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pilates in gravidanza terzo trimestre, esercizi (video)

Pilates in gravidanza terzo trimestre, quali i benefici? L'allenamento rinforza il pavimento pelvico, aiuta la schiena e aumenta la consapevolezza del corpo.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

14 Luglio 2018

La donna nell’ultimo trimestre di gravidanza è fisicamente ed emotivamente coinvolta dall’evento nascita. Una ginnastica di dolce accompagnamento, com’è il Pilates, asseconda e segue i mutamenti fisici, anche quelli più impegnativi e gravosi.

 

 Pilates in gravidanza terzo trimestre: come farlo, quali esercizi sono utili e quali benefici apporta alla salute della neomamma.

 

Nel corso degli ultimi tre mesi il corpo accoglie un bambino che comincia a mettere peso, raggiunge l’altezza che avrà al momento della nascita e nel ventre materno occupa uno spazio che grava su stomaco, schiena e pube; possono presentarsi bruciori o reflusso gastro-esofageo; mal di schiena; sciatica; prurito e gonfiore degli arti inferiori; dal settimo mese possono esserci un aumento della sudorazione; dolori al pube e una complessiva sensazione di pesantezza e affaticamento.

 

Emotivamente la mamma può manifestare un umore altalenante, con stadi di stanchezza e ansia legati già alla sola immaginazione di quello che sarà il travaglio e il parto.

pilates in gravidanza terzo trimestre

Pilates in gravidanza terzo trimestre: cura del corpo con attenzione al cuore e all’animo della neomamma.

 

La tecnica Pilates si presta all’allenamento in gravidanza, anche durante l’ultimo trimestre. Per sua natura il Pilates è basato su principi estremamente benefici in tutti i nove mesi: concentrazione, controllo, respirazione, centralizzazione, precisione, fluidità, isolamento.

 

Nel terzo trimestre di gravidanza il Pilates aiuta la donna a prendere coscienza del proprio corpo, come?

 

Grazie ad una buona concentrazione durante gli esercizi, eseguiti in maniera lenta, controllata e coordinati da una corretta respirazione, la neomamma prende coscienza del proprio corpo, sostiene la  buona postura e rafforza la muscolatura profonda.

 

La gestante entra in sintonia con se stessa visualizzando anche l’area del pube e comprendendone il coinvolgimento attivo nella nascita. Così il Pilates del terzo trimestre di gravidanza allena la muscolatura profonda, quella tonica, stabilizzatrice e attivamente partecipe della nascita.

pilates in gravidanza terzo trimestre

Pilates in gravidanza terzo trimestre benefici postrurali e benefici sul pavimento pelvico.

 

La posizione del bacino, della colonna, della gabbia toracica, del cingolo scapolare, del capo ottengono beneficio dalla pratica del Pilates, anche in gravidanza e malgrado l’ingombro del pancione.

 

 

Sul finire della gravidanza è essenziale eseguire quotidianamente gli esercizi per il pavimento pelvico, utilizzando da seduta un supporto morbido sotto al bacino.

 

Il Pilates praticato in gravidanza è un continuo lavoro di percezione e attivazione del pavimento pelvico, di tonificazione e mobilità di arti superiori e inferiori, di equilibrio, di rilassamento.

 

VitadaMamma, grazie alla professionalità e alle competenze della Maestra Arianna Nocerino, tenuto conto dell’importanza dell’allenamento del pavimento pelvico, ha realizzato un video che dimostra come la donna in procinto di concludere la sua  gravidanza possa beneficiare del Pilates:

Ricordiamo che tutte le future madri devono consultare il proprio medico prima di affrontare una qualsiasi attività fisica, verificando a intervalli regolari (inizio gravidanza, sedici settimane di gestazione, settimo mese) la propria idoneità alle lezioni.

 


Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso.

Leggi anche

Seguici