Seguici:

Cambiare il pannolino: come fare, consigli utili

Come fare per cambiare il pannolino ai neonati, i consigli pratici e utili per farla diventare un'operazione di normale routine fatta d'amore e tranquillità

Gioela Saga

di Gioela Saga

28 Maggio 2015

Cambiare il pannolino ad un neonato è l’operazione più naturale del mondo ma come sempre, per le prime volte, possono essere utili alcuni consigli pratici per effettuare l’operazione in modo semplice e con tranquillità.

 

Come cambiare il pannolino nel modo corretto

Neonato disteso sul letto in attesa di cambiare il pannolino
Foto diritto d’autore: haveseen© 123RF.com – ID Immagine: 50955708 con licenza d’uso.

Come cambiare il pannolino nel modo corretto.

 

In questo articolo Vita da mamma vi offre alcuni consigli pratici su come cambiare il pannolino affinché questa operazione diventi una tranquilla quotidiana routine fatta d’amore e scambio reciproco.

 

1 – Prima di cambiare il pannolino.

 

Innanzitutto lavatevi le mani prima dell’operazione. Procuratevi tutto l’occorrente in modo da NON lasciare mai il neonato da solo sul piano d’appoggio (fasciatoio, letto, ecc.), anche per pochi secondi, perché potrebbe rotolare e cadere. Dovrete avere a portata di mano:

 

  • il pannolino pulito;
  • crema per gli arrossamenti (solo se serve);
  • salviettine umidificate;
  • asciugamani;
  • un cambio body e tutina eventuale.

 

Al contrario, il bimbo non deve poter arrivare a toccare nulla che possa mettersi in bocca in un momento di vostra distrazione, se volete intrattenerlo potete dargli uno dei suoi giochi o sonaglini da tenere in mano.

 

2 – Cambiare il pannolino.

 

Preparare la zona cambio posizionando un asciugamano sul piano d’appoggio (questo renderà meno fredda la superficie in plastica impermeabile dei fasciatoi oppure proteggerà il letto da impreviste fuoriuscite).
Adagiare delicatamente il bimbo sul fasciatoio in posizione supina, avendo cura di accompagnare la testa sul piano. Parlare al bimbo lo aiuta a stare calmo e a rafforzare il vostro legame. È il momento ideale anche per qualche piccola coccola in più, per guardarsi negli occhi e cantargli qualcosa.

 

Con calma iniziate a sbottonare la tutina e il body cercando di lasciarlo meno possibile scoperto, soprattutto in inverno.
Slacciate il pannolino tenendo i piedi del bambino insieme e, molto delicatamente, fate scivolare via il pannolino sporco, sollevando il sederino. Con la parte posteriore del panno, cercate di pulire il grosso se il neonato si è sporcato di feci. Richiudete il pannolino sporco su se stesso utilizzando gli stessi strappi che lo tenevano.

 

Lavare delicatamente il bambino prediligendo l’utilizzo di acqua e sapone neutro e delicato quando si è in casa (è possibile farlo sia nel lavandino che con una bacinella) e limitare l’uso delle salviettine allo stretto necessario o quando si è fuori.
Durante questa operazione, soffermatevi sulle pieghe dell’inguine, delle gambine e in particolare, per le bimbe, anche nelle zone intime. Rimuovere lo sporco dal davanti verso il sederino e non viceversa, per evitare di sporcare gli organi genitali soprattutto nelle bambine, creando i presupposti per infezioni.
Quando il bambino sarà pulito, asciugarlo con cura e delicatamente in ogni piegatura dell’inguine e delle gambe.

 

Se avete un maschietto sarà più facile che, al momento di cambiare il pannolino, senta l’esigenza di fare pipì e metta in opera le sue doti da pompiere, non fatevi cogliere impreparate e tenete a portata di mano un asciugamano piccolo o della garza per “riparare”.
Oppure potete aprire il pannolino e poi richiuderlo per mezzo minuto, la maggior parte delle volte farà pipì in questo lasso di tempo.

Se notate delle irritazioni potete mettere della crema protettiva a base di ossido di zinco o dell’olio di mandorle.

Crema cambio pannolino fai da te all’ossido di zinco: ricetta facile e sicura

Come cambiare il pannolino nel modo corretto

Le varie fasi del cambio del pannolino.
Foto diritto d’autore: artinspiring© 123RF.com – ID Immagine: 81730133 con licenza d’uso.

3 – Cambiare il pannolino e mettere quello pulito.

 

Sollevate le gambine e alzate il sederino tenendo il bimbo per i piedi e inserite il pannolino pulito aperto facendolo scivolare lungo la schiena. Sollevate il lato frontale del pannolino e tendetelo fino ad arrivare con il bordo sull’ombelico, fermatelo con le fasce adesive che aprirete e farete aderire una alla volta, in modo da regolarvi sulla misura affinché non sia troppo stretto sui lati o, al contrario, largo.
Assicuratevi che le fasce elastiche situate attorno alle gambe siano fuoriuscite correttamente per evitare irritazioni alla pelle. Rivestire il bambino.

Con questi consigli pratici cambiare il pannolino diventerà un’occasione piacevole per stare insieme e per dare il maggior comfort possibile al bimbo.

 


 

Articolo aggiornato all’8 Luglio 2021



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici